Lampedusa: nuovi sbarchi e si rischia il collasso

Un barcone di immigrati a Lampedusa

Lampedusa – Una pausa troppo breve quella che il maltempo ha ‘concesso’ all’isola di Lampedusa per fronteggiare i massicci ed ininterrotti sbarchi di immigrati clandestini. Una quarantina di nordafricani è giunta in mattinata sulle coste, soccorsa dalla motovedetta della Guardia di Finanza che ha intanto avvistato per via aerea altre 7 imbarcazioni.

Il Comune è seriamente preoccupato, perchè gli ospiti di queste sette barche andrebbero ad aggiungersi agli oltre 2500 clandestini già sull’isola, ospiti del centro di accoglienza.

Si parla di rischio collasso, mentre già è certezza l’esasperazione dei residenti che si sono opposti alla costruzione di una tendopoli a supporto dello stesso centro. Il sindaco, Dino  De Rubeis, esprime chiaramente la sua opinione: l’isola è disponibile ad accogliere coloro che sbarcano, ma non quelli che vengono recuperati al largo, che per “correttezza” – almeno secondo lui – dovrebbero raggiungere la Sicilia senza passare per il suo avamposto lampedusano. 

 

 

Anche l’arcivescovo di Agrigento è intervenuto, chiedendo la salvaguardia della dignità individuale e dei diritti, siano questi migranti o cittadini siciliani. Monsignor Francesco Montenegro domani incontrerà la comunità ecclesiale di Lampedusa, portando la sua solidarietà e il suo messaggio.

Intanto in provincia di Catania, al Villaggio della Solidarietà di Mineo, sono arrivati i primo 60 immigrati richiedenti asilo: altri 70 sono giunti da Bari e già entro sera si potrebbe toccare il numero di 200 ospiti. Numero destinato a crescere in vista di nuovi afflussi nei prossimi giorni da Trapani, Foggia e Crotone.

Di fronte alla situazione il sindaco di Mineo, Giuseppe Castania, non è ottimista, consapevole della difficoltà di offrire opportunità concerte a queste persone in un territorio dove non vi sono garanzie neppure per le popolazioni locali.

 

 Redazione

foto via: www.corriereinformazione.it

Share and Enjoy

  • Facebook
  • Twitter
  • Delicious
  • LinkedIn
  • StumbleUpon
  • Add to favorites
  • Email
  • RSS

Ti è piaciuto questo articolo? Fallo sapere ai tuoi amici

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

 
Per inserire codice HTML inserirlo tra i tags [code][/code] .

I coupon di Wakeupnews