Lampedusa, 155 superstiti saranno trasferiti a Roma

Dei circa 500 immigrati naufragati ieri a Lampedusa, solo 155 sono i superstiti

Dei circa 500 immigrati naufragati ieri a Lampedusa, solo 155 sono i superstiti

Roma – Durante la veglia in memoria delle vittime del naufragio di Lampedusa, tenutasi ieri sera a piazza del Campidoglio, il sindaco di Roma Ignazio Marino ha annunciato che i 155 superstiti della tragedia saranno accolti in alcune strutture della Capitale.

«Grazie anche alla collaborazione del ministero dell’Interno, come primo segnale della ribellione contro la rassegnazione e l’indifferenza». Con queste parole, il sindaco ha voluto commentare la scelta di accogliere gli immigrati giunti sull’isola siciliana, in maggioranza eritrei e somali, che verranno ospitati in due strutture di proprietà di Roma Capitale, una da 75 e una da 80 posti, utilizzate in casi simili.

A occuparsi delle procedure burocratiche, nonché a proporre la sistemazione – non si sa ancora se a titolo provvisorio o definitivo – dei migranti è stata Rita Cutini, assessore ai servizi sociali, che ha preso immediatamente contatto con il Viminale per accertarsi della possibilità di trasferire queste 155 persone da Lampedusa a Roma, attraverso un ponte aereo che dovrebbe partire all’inizio della prossima settimana.

Durante la veglia, alla quale hanno preso parte non solo diverse centinaia di cittadini, ma anche esponenti della società civile, il governatore Nicola Zingaretti e il prefetto Giuseppe Pecoraro, Marino ha lanciato una stoccata nei confronti della politica nazionale: «È maturata questa idea perché Roma deve dimostrare nei fatti di essere città dell’accoglienza. Questo è il ruolo che possiamo giocare noi. Altri, in Parlamento possono cancellare la Bossi-Fini e spero che lo facciano».

Ai fini statistici, vale la pena ricordare che il Lazio è la seconda regione in Italia per numero di immigrati residenti, con un aumento decennale da 142.000 a 442.000 persone nella sola città di Roma e provincia (che diverranno città metropolitana nel 2014), per un totale di 543.000 persone in tutto il territorio regionale (circa il 10% dell’intera popolazione laziale). In maggior parte si tratta di romeni e filippini, ma sono rappresentate pressoché tutte le nazioni del Mondo, e gli extracomunitari sono in maggioranza rispetto ai comunitari.

Stefano Maria Meconi

Share and Enjoy

  • Facebook
  • Twitter
  • Delicious
  • LinkedIn
  • StumbleUpon
  • Add to favorites
  • Email
  • RSS

Ti è piaciuto questo articolo? Fallo sapere ai tuoi amici

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

 
Per inserire codice HTML inserirlo tra i tags [code][/code] .

I coupon di Wakeupnews