L’amore al tempo delle mele al Teatro Cometa di Roma

andreozzi-orizontale-scena

Sentimentale, divertente e malinconico allo stesso tempo, un vero e proprio viaggio negli anni dell’adolescenza. Questo è ‘L’amore al tempo delle mele’, in scena al Teatro Cometa di Roma dall’11 dicembre al 6 gennaio 2019. Uno strepitoso monologo al femminile (di quasi due ore che filano via lisce) in grado, grazie al talento dell’attrice protagonista (Michela Andreozzi), di stuzzicare il lato nostalgico del pubblico e di trascinarlo in un tuffo nel passato degli anni ’80 e ’90.

LO SPETTACOLO: Lo spettacolo, scritto e interpretato dall’attrice romana con la regia di Paola Tiziana Cruciani insieme all’accompagnamento musicale dal vivo di Alessandro Greggia, propone una vera serata di ricordi tra amici  che va a smuovere, con brio e comicità, la vena triste del pubblico, costituito in gran parte da donne e della fascia d’età chiamata in causa (le ex adolescenti oggi tra i 35 e i 50 anni per capirci). C’era un tempo, ormai molto lontano, in cui si ballavano i lenti, in cui si giocava al gioco della bottiglia e il buffet era a base di coca cola e panini al prosciutto e maionese. Un tempo in cui si scrivevano i diari segreti e in cui, per sciogliere i dubbi amorosi, si scriveva alla redazione del giornalino Cioè: sembra un milione di anni fa. Ma per l’attrice non è cambiato nulla. Per certe problematiche, infatti, siamo tali e quali; siamo diventati ‘grandi’ anche se non sappiamo come ad un certo punto ci siamo ritrovati adulti. Abbiamo scelto di vivere come ‘carne o come pesce’, abbiamo preso un strada, ma ci comportiamo esattamente allo stesso modo di venti o trenta anni prima.

Anche la semplice scena ricrea il mondo di un’adolescente di allora. La sua stanza punteggiata di oggetti feticcio: lo zainetto a righe dell’Invicta, i pattini a rotelle, la porta tappezzata di scritte e poster che chiudeva fuori i genitori e il resto del mondo, il cubo di Rubik, le prime scarpe col tacco, il telefono, lo specchio.

LA PROTAGONISTA: Un vero e proprio tuffo nel passato quello di Michela Andreozzi, spigliata e poliedrica attrice,  che si muove abilmente sul palco tenendo sempre viva l’attenzione di un pubblico che partecipa, canta, ricorda e gioca con lei. E’ uno spettacolo quasi interattivo quello che ci propone la padrona della scena: buffa, spontanea, ed anche sexy. Oltre a cantare benissimo, l’Andreozzi si cala in personaggi e dialetti coloriti e variegati, racconta di sé, fa ridere e ricordare allo stesso tempo. La protagonista elenca le vecchie regole non scritte ma irrinunciabili: la posizione delle mani durante i balli lenti, la scelta del diario di scuola che avrebbe determinato un’inclinazione per la vita (ora sei comunista, gay o cosa??!), i posti occupati in pullman durante le gite scolastiche, e tanto altro.

Ricorda i pomeriggi passati al telefono con l’amica del cuore quando ancora c’erano i telefoni con i fili e con la prolunga per allontanarsi dalla ‘postazione’ per non farsi sentire da mamma o papà. Ancora la Chiamata Urbana Urgente usata più spesso del dovuto o le chiacchierate con il primo amore (Attacchi tu o attacco io, dai attacchiamo insieme). Condisce il tutto con frasi tipiche ( tipo ‘che grezza! Oddio oddio’) e dà vita a svariati personaggi come  Enrichetta, la compagna di scuola bruttina e con gli occhiali tormentata da brufoli e prese in giro ma poi riscattata nella vita, felicemente sposata con due figli. Dall’altro lato c’è quindi Azzurra, la più carina della classe, bionda alta e snob, che in futuro diventa una donna paralizzata dal botox.

Una serata piacevole, densa di ricordi nostalgici di quell’adolescenza che ora non c’è più (e ne siamo consapevoli), ma che teniamo sempre impressa nella nostra mente. Cambiano i suoi del telefono, i messaggi con whatsapp, i social media imperversano con i vari like… ma il suono del battito del tuo cuore.. quello non cambierà mai! Buona serata a tutti.

Chiara Campanella

Share and Enjoy

  • Facebook
  • Twitter
  • Delicious
  • LinkedIn
  • StumbleUpon
  • Add to favorites
  • Email
  • RSS

Ti è piaciuto questo articolo? Fallo sapere ai tuoi amici

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

 
Per inserire codice HTML inserirlo tra i tags [code][/code] .

I coupon di Wakeupnews