La world music di Goran Bregovic sbarca a Prato

Al via la seconda edizione di Settembre - Prato è Spettacolo. Ad aprire l’evento i ritmi frenetici della musica balcanica firmata Goran Bregovic

L'artista serbo Goran Bregovic (pomegranatearts.com)

L’artista serbo Goran Bregovic (pomegranatearts.com)

Dopo lo straordinario successo della prima edizione, torna a Prato Settembre – Prato è Spettacolo, il Festival organizzato da Fonderia Cultart in collaborazione con il Comune di Prato e con il contributo di Esselunga, che si conferma official sponsor della manifestazione. Diciassette giorni consecutivi di eventi, oltre 50 iniziative di cui la maggior parte ad ingresso libero, 30 soggetti partner: questi i numeri di partenza della nuova edizione, che si avvarrà di un ospite internazionale di tutto rispetto: Goran Bregovic.

UNICA DATA TOSCANA

L’artista serbo si esibirà in piazza del Duomo sabato 3 settembre, in esclusiva per la Toscana. Bregovic, attualmente in tour in Sud America, tornerà in Italia per poche date estive tra cui quella di Prato e di Mantova (capitale della cultura italiana 2016). Il nuovo tour dal titolo Chi non diventa pazzo non è normale prevede un repertorio che spazierà dai suoi successi agli ultimi album (Alkohol e Champagne for Gypsies) con qualche anticipazione di brani del nuovo album in uscita il prossimo anno dal titolo Three Letters from Sarajevo. Goran Bregovic sarà accompagnato dalla sua storica formazione, la Wedding & Funeral Band, ensemble di 40 performer tra fiati, percussioni, voci bulgare, quartetto d’archi e sestetto di voci maschili.

WORLD MUSIC

La musica di Bregovic ha le sue radici saldamente piantate nel folk balcanico, con un cuore rock che pulsa in difesa di temi universali come la pace e l’uguaglianza sociale. L’incontro e lo scontro tra sonorità selvagge alternate alla solennità di fiati, percussioni e voci bulgare rendono quella dell’artista serbo una “World music”,  un ritmo cosmopolita in grado di travolgere e far ballare.

BREGOVIC E L’ITALIA

Figlio di madre serba e padre croato, Bregovic è nato a Sarajevo ed è cresciuto in una terra dilaniata da conflitti etnici e religiosi tra cattolici, ortodossi e musulmani. La sua musica canta la speranza e si pone come un ponte energetico tra tutti i popoli che vivono sulle sponde del Mediterraneo. «Il rock», si legge sulla sua biografia, «aveva all’epoca un ruolo fondamentale nella nostra vita. Era l’unica possibilità per poter esprimere pubblicamente il nostro malcontento senza rischiare di finire in galera». Il fortunato sodalizio con il regista e concittadino Emir Kusturica lo ha portato a comporre le colonne sonore di capolavori del cinema come Il tempo dei gitani, Arizona dream e Underground. L’Italia è da sempre una delle mete predilette per le sue esibizioni: dalle performance appena diciottenne nelle pizzerie di Napoli, Capri e Ischia al fortunato duetto con Celentano in 24.000 baci in lingua serba, fino alla direzione artistica della quindicesima Notte della Taranta e alla partecipazione al Capodanno in Piazza targato 2014.

OPEN ACT DELLA BARO DROM ORKESTAR

L’open act sarà della Baro Drom Orkestar, con il loro mix esplosivo e coinvolgente che unisce tradizione ed innovazione ribattezzato Power Gipsy Dance. La Baro Drom Orkestar è formata da 4 musicisti (tre fiorentini ed un laziale) dalla lunga esperienza, accomunati dalla passione per i ritmi dispari dell’Est e del Sud Europa, mischiando Klezmer, musica armena, pizzica salentina e balkan.

(Foto: pomegranatearts.com)

Antonio Giordano

Share and Enjoy

  • Facebook
  • Twitter
  • Delicious
  • LinkedIn
  • StumbleUpon
  • Add to favorites
  • Email
  • RSS

Ti è piaciuto questo articolo? Fallo sapere ai tuoi amici

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

 
Per inserire codice HTML inserirlo tra i tags [code][/code] .

I coupon di Wakeupnews