La televisione applicata alla vita di coppia

La televisione applicata alla vita di coppia (1)

Andare in cerca dell’anima gemella vuol dire intraprendere un percorso che è anche di introspezione psicologica: il desiderio è quello cioè di incontrare una persona davvero speciale e diversa da tutte le altre, con la quale condividere passioni (e, naturalmente, fissazioni). Che si tratti del piacere di viaggiare, di fare rafting lungo un fiume o della curiosità applicata al rito magico della consultazione dei programmi di stasera in tv non ha importanza: basta farlo insieme, come una squadra.

E questo per un motivo molto semplice: il fatto di condividere piccole grandi esperienze – proprio come quella di guardare insieme la televisione – è in grado di stimolare il dialogo e l’empatia, aumentando di conseguenza l’affinità con il partner. Nel nome anche di un concetto antico e moderno allo stesso tempo, che parla della nostalgia per i film e le epoche del passato (da ‘Via col vento’ a ‘E.T.’ in fondo il passo è breve) ma anche del mondo di supereroi e film romantici che popolano oggi il piccolo schermo e sono sempre in grado di regalare momenti di puro relax.

Guardare la televisione insieme, con plaid e pop corn d’ordinanza durante la lunga e buia stagione invernale, è dunque come un elisir di lunga vita per la coppia. Una ricetta all’interno della quale rientrano a pieno titolo anche le serie tv, capaci di scandire le settimana e creare uno stato di eccitazione che si mescola al timore – un giorno – di dover salutare tutti quei personaggi che sono diventati parte della famiglia. Guardare film e serie tv insieme con un alto impatto emotivo stimola il rilascio di endorfine (sono gli ormoni del benessere) e migliora l’affiatamento tra le persone. Che possono essere due fidanzati ma anche amici e parenti: non ci sono limiti all’empatia. Uno studio ha dimostrato che la felicità di una coppia può essere influenzata molto dal tempo speso guardando serie tv e film insieme.

Il colpo di fulmine con il telecomando

Il piacere di legarsi a doppio filo a quelle stesse trasmissioni in tv o su tablet è uno degli indizi che rendono il partner particolarmente perfetto. Perché anche citare a memoria battute di celebri pellicole o riconoscere la fisionomia di divi di Hollywood ‘in fasce’ nei loro film del debutto contribuisce alla felicità dello stare insieme. Ci si sente parte dello stesso mondo, scintillante e pigro al medesimo tempo.

Il colpo di fulmine è sempre dietro l’angolo e può manifestarsi anche nello scoprire che esiste un telefilm ‘fatto apposta per noi’: che siano le avventure dei naufraghi di Lost o gli intrighi tra Stark e Lannister poco importa. Per innamorarsi può servire anche una dipendenza divertente da telecomando. Perfetta per stimolare le conversazioni al bar con gli amici o i commenti in diretta sui gruppi di Whatsapp. Come vere e proprie follie collettive, fatte per avvicinarsi e condividere emozioni.

Il partner perfetto tiene nota come una perfetta agenda elettronica degli orari e del numero di puntate che mancano al ‘mid season finale’ o all’inizio di un nuovo capitolo di una serie. Il prezzo che si paga è una nostalgia infinita come è stato per ‘Scrubs’ e sarà per ‘Big Bang Theory’ proprio perché i loro personaggi hanno accompagnato e scandito per anni la vita (e le relazioni personali) tutti i giorni con garbo. Ci si affeziona agli stessi attori, i quali a loro volta arrivati alla conclusione del ciclo narrativo risultano smarriti. Si vive insomma un momento di abbandono e sconforto, prima di iniziare un nuovo titolo (magari scelto proprio dopo una appassionante caccia con la propria dolce metà).

Gli eccessi sono sempre da evitare

Con una precisazione, ovvero il fatto che – proprio come fossero dei piccoli film o sceneggiati – anche le lettura di libri insieme può stimolare un’identità di coppia condivisa e favorire i sentimenti di affezione. Se la trama è buona, tanto meglio. Come per ogni cosa, anche in questo immenso ambito ci sono pro e contro. Oltre ai vantaggi e ai risvolti positivi non bisogna dimenticare di sottolineare come gli eccessi siano particolarmente deleteri sulla vita sociale. Occorre un bilanciamento, per evitare di isolarsi e incollarsi solo ed esclusivamente al piccolo schermo. L’inverno si sa porta con sé un desiderio di relax serale accentuato dal grande freddo e dal buio deprimente, ma non bisogna limitare eccessivamente le opportunità di fare esperienze sociali collettive al di fuori da questa comfort zone.

Share and Enjoy

  • Facebook
  • Twitter
  • Delicious
  • LinkedIn
  • StumbleUpon
  • Add to favorites
  • Email
  • RSS

Ti è piaciuto questo articolo? Fallo sapere ai tuoi amici

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

 
Per inserire codice HTML inserirlo tra i tags [code][/code] .

I coupon di Wakeupnews