La scuola di Alicudi, la più piccola d’Italia, raccontata in un film

scuola di Alicudi

Una scena del film ‘L’ultimo Giorno’

L’ultimo giorno di scuola ad Alicudi (isola dell’arcipelago delle Eolie) sarà un giorno veramente speciale . La scuola infatti chiuderà perché gli alunni non ci saranno più.

LA SCUOLA PIÙ PICCOLA D’ITALIA – Nell’isola di Alicudi si trova, infatti, la scuola più piccola d’Italia. Gli ultimi alunni sono tre: Mirko, Valentino e Gabriele dopo di loro non ci saranno più bambini nell’isola e le maestre costrette ogni giorno a raggiungere Alicudi con l’aliscafo non arriveranno più. Solo Teresa resterà lì perché ci vive in quella piccola isola. Teresa non è di questi posti e non è di questo mare, viene da Milano e ha deciso di trasferirsi qui dopo una vacanza, dedicando la sua vita a questa piccola scuola di frontiera con forte passione civile, rendendola efficiente, creativa, non banale, né scontata, nonostante il piccolo numero di alunni. Come approcciarsi a quei ragazzi che vivono praticamente isolati dal mondo? Quali metodi usare?

UNA STORIA DA FILM – Alla storia di Teresa e quindi di Mirko, Valentino e Gabriele è dedicato un film documentario dal titolo L’Ultimo Giorno di Alberto Bougleux. Il film è stato ultimato e montato ma i costi di montaggio, post produzione e distribuzione sono troppo alti e non ci sono soldi a sufficienza così ZaLab e i laboratori audiovisivi Lapa Tv, che hanno ideato e prodotto il film, hanno lanciato un’operazione di crowfunding per trovare i soldi sufficienti tramite Verkami.com.

UNA RIFLESSIONE SULL’ISTRUZIONE IN ITALIA - Vista la situazione particolare il documentario offre non solo una bella storia ma anche anche una più ampia riflessione sull’istruzione in Italia. Il progetto vede anche il sostegno del Museo del Cinema di Stromboli da sempre in prima linea per conservare la memoria e la storia ‘moderna’ delle isole. Sono stati raccolti già circa mille euro, si potrà contribuire al progetto fino al 16 di giugno. Sarebbe bello poter condividere la storia di Teresa e dei suoi alunni con il maggior numero di persone possibile, in un momento come questo in cui la scuola è bistrattata e tenuta in così poca considerazione.

Serena Prati 
@Se_Prati 

Share and Enjoy

  • Facebook
  • Twitter
  • Delicious
  • LinkedIn
  • StumbleUpon
  • Add to favorites
  • Email
  • RSS

Ti è piaciuto questo articolo? Fallo sapere ai tuoi amici

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

 
Per inserire codice HTML inserirlo tra i tags [code][/code] .

I coupon di Wakeupnews