La Notte delle Candele di Vallerano 2018: magia per occhi e cuore

Oltre 100 mila luci naturali per dare linfa alla Notte delle Candele di Vallerano (VT): sabato 25 agosto un piccolo borgo della Tuscia si illumina di magia

vallerano-notte-delle-candele

Un percorso magico che guida il pubblico, negli anni sempre più numeroso, alla scoperta di un viaggio artistico tra suoni, immagini e impressioni magnetiche e affascinanti luoghi che riscoprono la loro proverbiale e incantevole natura; un ritorno alle origini, un incontro con il bello, una notte piena di magia. Tutto questo è la Notte delle Candele di Vallerano (VT).

Fervono i preparativi per la dodicesima edizione di quella che è la prima ed unica notte italiana che vede illuminare con la scenografie di oltre 100.000 lumi naturali, ad opera degli stessi abitanti, un antico borgo medievale. Per l’edizione 2018, in programma sabato 25 agosto a partire dalle prime stelle della sera, il tema sarà incentrato sul Regno degli Abissi e saranno ospitate ben trenta situazioni artistiche in ogni angolo, vicolo, piazza della storica cittadina della Tuscia viterbese.

Un paesaggio fiabesco, un’atmosfera mozzafiato un evento a cui è impossibile mancare. Con la crescente attenzione dei visitatori, la qualità dell’offerta artistica e la particolarità della manifestazione, ha portato la Notte delle Candele alla ribalta della stampa locale e nazionale, delle agenzie di stampa, dei principali siti di informazione locale e della Rai. Dal 2016 questa “magica atmosfera” è riuscita a valorizzare anche altri “borghi gioiello” al di fuori dei confini nazionali, con due edizioni nel comune di PALS _ Catalunya (Spagna) e, dal 2018, nel principato di Andorra più precisamente nel delizioso paesino montano di Ordino.

È importante ricordare che Notte delle Candele è la manifestazione conclusiva del festival “Piccole Serenate Notturne” che ogni anno va in scena nell’incantevole piazza dell’Oratorio, incredibile teatro naturale, l’ultima settimana di Agosto.

nc3

Un festival pieno di proposte musicali originali e di qualità. Un melting-pot culturale e temporale che la direzione artistica ha voluto da subito imporre alla manifestazione. Dal jazz alla lirica, dallo swing alla musica classica, dall’etnico al folk e al popolare, dalla musica napoletana agli stornelli in romanesco, dalla tradizione ebraica a quella mediterranea.

Alla Bua, tra gli attuali gruppi salentini di punta, farà parte delle formazioni che, attraverso performance originali e diversificate, guideranno per tutta la notte la festa del Paese. ”Lavoriamo tutto l’anno per creare emozioni che durano una sola notte – afferma Maurizio Gregori, ideatore dell’iniziativa – e con gli Abissi andremo a stupire tutti i visitatori che verranno, mettendoli a contatto diretto con sirene e altri personaggi delle oscurità marine”.

Reduci dal successo di Andorra, città gemellata con La notte di Candele di Vallerano che ha registrato lo scorso 22 giugno un record di presenze per la prima edizione in questa città, gli organizzatori puntano ad ulteriori sorprese interattive, sia dal punto di vista artistico che turistico in tutti i suoi aspetti, aspettando per quest’anno un numero addirittura maggiore rispetto alle 15.000 presenze confluite nel borgo della Tuscia nel 2017.

L’ingresso al borgo di Vallerano, solo per la Notte delle Candele, costa 5 euro. Botteghino aperto in loco dalle 18, info e programma completo sul sito ufficiale.

Share and Enjoy

  • Facebook
  • Twitter
  • Delicious
  • LinkedIn
  • StumbleUpon
  • Add to favorites
  • Email
  • RSS

Ti è piaciuto questo articolo? Fallo sapere ai tuoi amici

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

 
Per inserire codice HTML inserirlo tra i tags [code][/code] .

I coupon di Wakeupnews