La Nato non chiede scusa

Russell Harding

Russell Harding

Dopo i gravi incidenti a Brega, dove numerosi ribelli sono deceduti a causa degli attacchi aerei  dell’Alleanza, la Nato si è rifiutata di scusarsi.

La confema è arrivata dall’ammiraglio Russell Harding, il quale ha anche tenuto a precisare che attualmente la situazione in Libia è ”fluida” e non di stallo.

In nord Africa gli scontri continuano, e gli USA stanno valutando la forte ipotesi dell’invio di truppe terrestri.

Secondo il il generale Carter Ham, tuttavia non si tratterebbe di ”una circostanza ideale”, anche perchè alcuni Paesi arabi hanno iniziato ad addestrare i ribelli o fornire loro armi per la propria tutela. Gli Stati Uniti avrebbero così la necessità di conoscere al meglio le condizioni delle forze di opposizione libiche per poterle aiutare militarmente.

Redazione

Share and Enjoy

  • Facebook
  • Twitter
  • Delicious
  • LinkedIn
  • StumbleUpon
  • Add to favorites
  • Email
  • RSS

Ti è piaciuto questo articolo? Fallo sapere ai tuoi amici

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

 
Per inserire codice HTML inserirlo tra i tags [code][/code] .

I coupon di Wakeupnews