La birra Guinness diventa vegan. Stop alla colla di pesce

La Guinness diventa vegan (fonte: patheos.com)

La Guinness diventa vegan (fonte: patheos.com)

La Guinness diventa vegan. La birra irlandese più famosa al mondo, celebre per il suo colore quasi nero, il gusto amaro e la schiuma compatta simile a quella di un cappuccino, sarà molto presto vegan-friendly.

SENZA COLLA DI PESCE - Dopo una lunghissima storia di 256 anni, la Guinness, fondata nel 1759 a Dublino da Arthur Guinness, cambierà i metodi di produzione e non utilizzerà più la colla di pesce dai propri filtri di birrificazione, eliminando l’unico ingrediente di derivazione animale e divenendo vegan al cento per cento.
Le birre Guinness attualmente in commercio sono ancora prodotte con il vecchio metodo, poiché la svolta vegan è in fase di programmazione e non ancora attuata. L’idea, progettata a seguito di una mobilitazione vegan che chiedeva l’eliminazione della colla di pesce dalla Guinness, è quella di sostituire l’ingrediente di derivazione animale con un filtraggio definito “vegan-friendly”: «stiamo facendo degli sforzi per migliorare ulteriormente i nostri prodotti», dichiara un portavoce della Guinness al quotidiano Times, mostrando la volontà di rendere la birra fruibile anche alle persone che seguono un’alimentazione vegan.
La nuova tecnica produttiva sarà introdotta nel 2016 con la sostituzione della colla di pesce con prodotti di derivazioni vegetale, come la pectina, l’agar-agar e la carragenina, dal sapore neutrale e che non inficeranno con il gusto amarognolo tipico della Guinness.

IN ITALIA LA BIRRA È VEGAN - Tale pratica è, d’altronde, già d’uso nella maggior parte dei paesi d’Europa che non utilizzano colla di pesce nella produzione della birra. In Italia, spiega Filippo Terzaghi a La Stampa, «la birra è da sempre vegana. Anzi, l’unica bevanda fermentata vegana. Non c’è nulla di origine animale. Dirò di più, il nostro è per definizione un prodotto naturale, oltre che vegano, in quanto non utilizziamo additivi».

Molto presto, quindi, anche la Guinness diventerà vegan e si allineerà agli standard europei e italiani. Così i vegani, oltre a gustare le prelibatezze dei birrifici italiani, potranno sorseggiare una gustosa birra nera accanto ai coloratissimi piatti della cucina.

Alessia Telesca

foto: patheos.com

Share and Enjoy

  • Facebook
  • Twitter
  • Delicious
  • LinkedIn
  • StumbleUpon
  • Add to favorites
  • Email
  • RSS

Ti è piaciuto questo articolo? Fallo sapere ai tuoi amici

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

 
Per inserire codice HTML inserirlo tra i tags [code][/code] .

I coupon di Wakeupnews