La Arcuri eroina prematura: ‘Per la cosa a due ci vuole il contratto firmato’

Le intercettazioni creano, le intercettazioni distruggono. Il malcostume acclarato di dare i tabulati telefonici rapidamente in pasto ai media e alla gente ha creato (e ora forse distrutto) un’aspirante eroina nel giro di 24 ore. Ieri Manuela Arcuri era diventata la paladina del web per essersi rifiutata di concedersi al premier Silvio Berlusconi, ma il quadro che emerge invece nelle ultime intercettazioni sembra essere diverso.

Manuela Arcuri e Francesca Lana (affaritaliani.libero.it)

La Arcuri è innegabilmente stata a palazzo Grazioli, assieme all’amica Francesca Lana. La stessa Lana, al telefono con Tarantini, si raccomandava che la Arcuri si vestisse in maniera adeguata all’evento: «Falla mettere troia, Manuela, che moderna!»

La mattina dopo, Francesca Lana si risente telefonicamente con Tarantini: la ragazza ha trascorso la notte a palazzo Grazioli e riferisce delle conversazioni avute con la Arcuri, che l’avrebbe incitata a stuzzicare Berlusconi sui suoi progetti personali («Sì Frà però mo glielo devi dire del film, delle cose. È ora che gli parli»), scendendo più nello specifico anche in merito all’adeguata “remunerazione” dello sforzo («La meteorina è troppo poco per una cosa del genere, devi fare un film o un programma da valletta, ma con un grosso presentatore, una fiction, una sit com …. chiedigli una cosa di più»).

La Arcuri stessa, invece, si preoccupava per un casting del fratello. Secondo quanto riferito dai verbali, “confida a Tarantini il pensiero di voler chiamare il presidente per ‘accennare la cosa’”. Dopo aver parlato con il premier, stando agli atti, la Arcuri si sarebbe risentita con Tarantini riferendogli di aver capito che Berlusconi si sarebbe occupato della vicenda. Nel corso della telefonata l’attrice sembra essere piuttosto esplicita nell’ammettere che “se il presidente le avesse fatto il favore richiesto sarebbe stato da lei ben ricompensato“.

La cosa che però più colpisce, è quella di un eventuale menage a trois ipotizzato dalle parole della stessa Arcuri: «E poi dobbiamo parlare di quella cosa a due, ma ti rendi conto, minimo per quello ci deve, se dovessimo fare una cosa del genere, ci deve già avere il contratto davanti firmato».

Il finale della vicenda? Dalle carte risulta che sia stato addirittura Berlusconi a “bocciare” Manuela Arcuri, scandalizzato da un’intervista doppia rilasciata dalla showgirl alle Iene. «Meno male che non è stata qui – si confida il premier a telefono con tarantini – perché sennò …. mi sarei sentito imbarazzato di essere andato con una troia così …. vabbè cancellata».

Redazione

Foto homepage: ilgiornale.it

Share and Enjoy

  • Facebook
  • Twitter
  • Delicious
  • LinkedIn
  • StumbleUpon
  • Add to favorites
  • Email
  • RSS

Ti è piaciuto questo articolo? Fallo sapere ai tuoi amici

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

 
Per inserire codice HTML inserirlo tra i tags [code][/code] .

I coupon di Wakeupnews