L’impunità parlamentare: metodo dittatoriale di gestione del potere

Locandina del fascismo

Roma – La storia insegna. Ma lo fa solo se c’è qualcuno che vuole imparare. Ai nostri politici sembra che gli insegnamenti della nostra storia recente non sortiscano nessun effetto. Eppure se solo volgessero lo sguardo verso gli ultimi avvenimenti che stanno sconvolgendo diversi paesi a livello internazionale dovrebbero  capire che i metodi dittatoriali hanno una loro fine, catastrofica. Eppure nonostante tutti gli ammonimenti che vengono dal passato e dalla situazione contingente, in Italia la maggioranza tenta di ripristinare l’anacronistico privilegio dell’immunità parlamentare. Un tentativo di rendersi superpartes nei confronti della giustizia, condiviso anche da una certa parte dell’opposizione. Il senatore del Pd Silvio Sircana, infatti, si è dichiarato favorevole ad approvare il ddl costituzionale  Chiaromonte-Compagna.

Se l’opposizione votasse a favore del ritorno dell’immunità parlamentare, facendo così raggiungere il consenso dei due terzi del Parlamento, si eviterebbe poi di indire il referendum confermativo, scavalcando di fatto la volontà popolare. L’invito a coinvolgere anche il centrosinistra in questo ritorno al passato della storia “democratica” del nostro paese è partito dal vice presidente dei senatori del Pdl Gaetano Quagliariello. «L’opposizione deve comprendere che la reintroduzione dell’immunità parlamentare, che non vuol dire impunità – ha affermato Quagliariello in una intervista al ‘Corriere’ – è una riforma di sistema, non di parte né di potere. Garantisce l’equilibrio tra le istituzioni così come lo hanno pensato i Costituenti, e garantisce anche l’autonomia della magistratura, garantendo l’ordine giudiziario dalla deriva cui assistiamo verso l’irresponsabilità». Secondo il senatore pidiellino, infatti, «se non c’è a monte un filtro che garantisca la sovranità della rappresentanza popolare in Parlamento, la magistratura diventa, in una parola, irresponsabile». Colpendo sia a destra che a sinistra: «Atti giudiziari e sentenze sono usati a volte contro i normali processi decisionali della politica».

Il pidiellino Gaetano Quagliariello

Quello dell’immunità parlamentare è un problema che si vorrebbe risolvere da anni, precisamente dalla discesa in campo del cavaliere Berlusconi. «Adesso la situazione è cambiata –ha concluso Quagliariello – la maggioranza c’è sia alla Camera che al Senato». Ma nel mentre è cambiata anche la società. Ormai sono tanti gli italiani che non sopporterebbero un ritorno agli antichi privilegi di stampo feudale, quando il monarca affermava di ricevere il proprio potere direttamente da Dio e quindi stava al di sopra delle leggi umane. Nella società odierna il comportamento pubblico e privato di ognuno è sindacabile e sottoposto al giudizio del più povero e ignorante dei cittadini per trovare conferma o smentita nelle aule dei tribunali. E ancora di più lo è quello dei nostri amministratori che con loro condotta pubblica e privata dovrebbero essere degli esempi e delle guide per il resto della popolazione. Ma purtroppo siamo ancora costretti ad usare il condizionale.

A rendere meno amara la proposta al ritorno dell’immunità parlamentare e a dare un po’ di speranza a coloro che non sono d’accordo con il suo ripristino ci pensa il capogruppo alla Camera Dario Franceschini, in un colloquio con il quotidiano L’Unità: “Non è e non sarà mai la linea del Pd – ha dichiarato categorico Franceschini – non si può tornare indietro. Sarebbe folle garantire l’immunità a 945 parlamentari per garantirla a Berlusconi. E poi se è sbagliata per Berlusconi è sbagliata per tutti gli altri deputati e senatori». La speranza è che tutti i politici si rendano conto della necessità di lasciare che gli atti contrari alla legge siano giudicati tutti dal medesimo organo competente come cita la stessa Costituzione nell’art.3, “tutti i cittadini, senza distinzione di sesso, di razza, di lingua, di religione, di opinioni politiche, di condizioni sociali e personali, sono uguali davanti alla legge”.

Sabina Sestu

Foto: cioccolatablu.interfree.it; www.ilsole24ore.com; wildgretapolitics.files.wordpress.com;

Preview: latorrenormanna.files.wordpress.com

Share and Enjoy

  • Facebook
  • Twitter
  • Delicious
  • LinkedIn
  • StumbleUpon
  • Add to favorites
  • Email
  • RSS

Ti è piaciuto questo articolo? Fallo sapere ai tuoi amici

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

 
Per inserire codice HTML inserirlo tra i tags [code][/code] .

I coupon di Wakeupnews