L’alimentazione giusta per difendersi dal caldo

Grazie a piccoli accorgimenti è possibile evitare i malesseri estivi, soprattutto per le categorie più a rischio.

La dieta seguita dalla maggior parte degli italiani è ricca di alimenti idratanti, ma bisogna pensare che questo sia sufficiente per potersi considerare completamente idratati? Il pericolo disidratazione è sempre dietro l’angolo, specialmente in mesi caldi come quelli estivi.

L’acqua non deve mai mancare al nostro organismo. Il nostro organismo necessita di circa 3 litri di acqua al giorno. Un litro e mezzo viene introdotto con gli alimenti e un litro e mezzo bevendo acqua. Il che vuol dire che se la quantità giornaliera di bicchieri d’acqua necessaria varia da 6 a 8, d’estate i bicchieri dovrebbero aumentare fino a 8/10.

Per idratarsi inoltre, è meglio evitare sia le bibite dolcificate che gli alcolici, che non dissetano, ma al contrario, aumentano la voglia di bere e fanno sudare maggiormente (causando di conseguenza disidratazione). In caso di crampi o di pressione molto bassa si può pensare anche di integrare Sali minerali attraverso l’uso di un integratore salino.

Ma qual è l’alimentazione migliore da seguire nei mesi più caldi?

Durante la stagione estiva, gli alimenti più in voga e quelli assolutamente da prediligere in un certo senso coincidono. Sono molti infatti gli italiani che in questo periodo dell’anno mangiano molta frutta, magari fresca di frigorifero. Un ottimo rimedio contro il caldo, che si dimostra anche un punto a favore per la nostra salute. La frutta infatti, soprattutto melone e anguria, è un alimento ricchissimo di acqua.

Altri cibi che possiamo scegliere di mangiare per sopportare meglio il caldo sono senza dubbio: verdura, latte, yogurt, sorbetti e gelati (anche se con più moderazione).

Consumare banane, molto ricche di potassio è un ottima scelta per cercare di trovare le energie necessarie a trovare la forza giusta per affrontare una calda giornata estiva.

Sono inoltre da limitare gli insaccati, perché sono molto salati e aumentano la sete.

Con il caldo si tende inoltre a ingrassare e il corpo tende a bruciare meno  calorie ed è quindi necessario evitare di appesantire il fisico con cibi troppo calorici e grassi. Il fabbisogno quotidiano deve avere un taglio di circa 300 calorie, rispetto a quello che si è soliti consumare in periodi più freddi, ma bisogna conservare la tradizionale abitudine di consumare circa cinque pasti al giorno. è altamente sconsigliato invece digiunare: bisogna stare sempre all’erta al rischio di cali di zuccheri e svenimenti, con le temperature alte che caratterizzano da sempre il nostro Paese.

Insomma, bere tanto e consumare i cibi giusti può effettivamente aiutare a difendersi dal caldo, aiutando il nostro organismo ad affrontare al meglio le quasi insopportabili temperature estive.

Sara Mariani

Share and Enjoy

  • Facebook
  • Twitter
  • Delicious
  • LinkedIn
  • StumbleUpon
  • Add to favorites
  • Email
  • RSS

Ti è piaciuto questo articolo? Fallo sapere ai tuoi amici

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

 
Per inserire codice HTML inserirlo tra i tags [code][/code] .

I coupon di Wakeupnews