Kuveyt Turk Bank, apre in Germania la prima banca islamica

Kuveyt Turk (fonte: bloomberght.com)

Kuveyt Turk (fonte: bloomberght.com)

Francoforte – La Germania ha ufficialmente inaugurato la prima banca islamica, la Kuveyt Turk Bank, istituita secondo le leggi della Shari’ah, che consentirà alla popolazione musulmana abitante nel paese di investire al meglio i loro soldi, secondo le regole del Corano.

LA PIÙ GRANDE BANCA DELLA TURCHIA - Durante la cerimonia di presentazione, tenutasi nella giornata di martedì 21 luglio a Francoforte, nella nuova sede della Kuveyt Turk Bank, il presidente del KFH, Hamad Al-Marzouq, si è definito molto orgoglioso per la licenza ottenuta, ricordando come tale iniziativa porterà vantaggi sia per il governo tedesco, che aumenterà la posizione finanziaria della Germania su scala internazionale, sia per i clienti turchi e musulmani, che vorranno investire i propri soldi rispettando fedelmente il libro sacro dell’Islam.
La Kuveyt Turk Bank è la più grande banca della Turchia e, utilizzando come base di appoggio europeo la città di Francoforte, mira a servire e agevolare le operazioni del secondo paese con la più grande comunità musulmana d’Europa, composta da una grande numero di turchi emigrati negli anni Sessanta a seguito di un accordo bilaterale firmato con il paese islamico, riguardante l’invio di forza lavoro.

La prima banca islamica in Germania (fonte: hurriyetdailynews.com)

La prima banca islamica in Germania (fonte: hurriyetdailynews.com)

LE REGOLE DELLE BANCHE DEL CORANO - Le regole di amministrazione finanziaria imposte dal Corano rendono le banche islamiche differenti da quelle occidentali per una serie di motivazioni che racchiudono, in particolar modo, dei precetti di matrice morale. Le banche islamiche e le istituzioni finanziarie, infatti, non possono fornire fondi per attività che coinvolgono il gioco d’azzardo, l’alcol, la pornografia, il tabacco, le armi e la carne di maiala, il cui consumo è assolutamente vietato dalla religione.
La più grande differenza riguarda però gli interessi (riba) poiché, secondo il Corano, questi sarebbero opera di Satana e quindi non applicabili ai prestiti, poiché non consentirebbero la crescita della ricchezza. Tale precetto classifica la Kuveyt Turk Bank come una Participation Bank, nome con cui sono indicate le banche che non applicano alcun tipo di interesse al denaro prestato, rispettando così il preciso dettame del libro sacro dell’Islam.

Con l’istituzione della prima banca islamica in Germania, che servirà circa 4 milione di utenti, tale finanza sta lentamente accedendo al mondo economico europeo, già sperimentato in Gran Bretagna dove sono cinque le banche islamiche perfettamente funzionanti radicate sul territorio.

Alessia Telesca

foto: bloomberght.com; hurriyetdailynews.com

Share and Enjoy

  • Facebook
  • Twitter
  • Delicious
  • LinkedIn
  • StumbleUpon
  • Add to favorites
  • Email
  • RSS

Ti è piaciuto questo articolo? Fallo sapere ai tuoi amici

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

 
Per inserire codice HTML inserirlo tra i tags [code][/code] .

I coupon di Wakeupnews