Kenya: 100 morti in scontri tribali

kenya 2 - tgcom24 mediaset it

Foto via: tgcom24.mediaset.it

Nairobi – Diverse decine di persone sono morte a seguito a numerosi scontri e violenze tra diverse etnie nel nord del Kenya. La notizia è stata riportata dai giornali locali, secondo cui solo vicino alla città di Moyale, situata al confine con l’Etiopia, sarebbero 27 le vittime.
IL NUMERO DEI MORTI - Secondo il quotidiano Standard le violenze proseguirebbero anche oggi: il governo del Kenya avrebbe deciso di mettere in campo l’esercito per monitorare la situazione, senza tuttavia specificare la vastità delle forze messe in campo e la durata dell’operazione. Molte famiglie avrebbero lasciato le loro case costrette a fuggire verso il confine. Secondo l’attivista Jaffer Isaak, noto militante per la fine del tribalismo, il numero delle vittime sarebbe tra le 70 le 120 persone, molto superiore quindi a quello presente nelle dichiarazioni ufficiali.

L’OCCIDENTE - Per porre fine alla strage si starebbe muovendo la diplomazia occidentale: l’ambasciatore svizzero Jaques Pitteloud avrebbe fatto sapere di aver contattato i rappresentanti di alcuni paesi europei per riuscire a organizzare dei negoziati di pace tra le tribù in conflitto. Lo scontro vede opporsi in prima persona i rappresentanti della comunità Borana, che da sempre ha dominato l’area, contro le comunità di Rendille, Gabra e Burji, alleate in un gruppo denominato ReGaBu, in notevole ascesa negli ultimi tempi.

LOTTA DI POTERE - Al centro della lotta ci sarebbe il possesso di una ricca area da pascolo, per la quale sono in corso degli scontri da diverso tempo, anche se negli ultimi giorni si è verificata una preoccupante escalation nel conflitto in Kenya: secondo alcune opinioni in campo ci sarebbe anche l’autorità politica, inseritasi nella guerra fra tribù con il proposito di rafforzare il proprio potere nelle amministrazioni locali nate dopo le elezioni dello scorso marzo.

Foto homepage: tgcom24.mediaset.it

Alberto Staiz

Share and Enjoy

  • Facebook
  • Twitter
  • Delicious
  • LinkedIn
  • StumbleUpon
  • Add to favorites
  • Email
  • RSS

Ti è piaciuto questo articolo? Fallo sapere ai tuoi amici

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

 
Per inserire codice HTML inserirlo tra i tags [code][/code] .

I coupon di Wakeupnews