Juventus, multa da 5000 euro per il ‘merda’ dei bambini a Brkic

Il giudice sportivo Tosel multa i bambini dello Juventus Stadium per gli insulti a Brkic: 5000 euro di sanzione alla società bianconera

juventus-bambini-tifosi

Piccoli tifosi allo Juventus Stadium (tuttomercatoweb.com)

«Ammenda di € 5.000,00 : alla Soc. JUVENTUS per avere suoi (giovanissimi…) sostenitori rivolto ripetutamente ad un calciatore della squadra avversaria un coro ingiurioso». Recita così il comunicato ufficiale numero 82 del giudice sportivo Gianpaolo Tosel, emesso nel primo pomeriggio per ufficializzare le squalifiche dei calciatori per il prossimo turno di campionato e sanzionare le società per comportamenti eccessivi dei propri tifosi. Anche di quelli più piccoli…

E, tra lanci di bengala delle tifoserie di Roma, Atalanta e Lazio, laser dei supporter del Parma e sanzioni per ritardo a Verona e Cagliari, spicca la multa ai bambini dello Juventus Stadium: l’inflazionatissimo coro “ooooh, merda!“, scandito dagli under 13 delle curve dello stadio bianconero, non è piaciuto al giudice sportivo. Che ha condannato la società al pagamento di 5.000 euro.

Una notizia a metà tra il divertente e lo sconfortante. Fa sorridere quel “giovanissimi” tra parentesi, che l’inflessibile giudice Tose si è concesso per sottolineare l’eccezionalità dell’accaduto: si consente alla Juventus di riempire le curve squalificate dell’impianto, a causa di cori di discriminazione degli ultras, ci si becca una multa perché lo zoccolo duro è stato rimpiazzato da 12.500 “maleducati”, che hanno accompagnato i rinvii del portiere avversario Brkic con un angelico insulto.

Sconforta che, a margine della cornice di giovanissimi nelle curve di Juventus – Udinese, sia innanzitutto passato praticamente inosservato il fatto che la società di Corso Ferraris sia riuscita ad aggirare la penalizzazione riempiendo ugualmente le curve; e che, poi, nessuno in quel di Torino abbia aperto bocca o mosso un dito per gli insulti dei piccoli fan. Apparentemente una sottigliezza, ma in realtà un comportamento sintomatico, figlio della capacità immediata di assorbimento e del desiderio di emulazione che i bambini dello Juventus Stadium hanno provato, sedendosi nei posti occupati dai veri ultras. È arrivata la multa di Tosel a rimarcare l’accaduto: una inezia dal punto di vista economico per le casse bianconere, una sonora bacchettata virtuale sui palmi della nuova generazione di tifosi. Una sculacciata avrebbe sicuramente sortito effetti migliori.

Francesco Guarino
@fraguarino

Share and Enjoy

  • Facebook
  • Twitter
  • Delicious
  • LinkedIn
  • StumbleUpon
  • Add to favorites
  • Email
  • RSS

Ti è piaciuto questo articolo? Fallo sapere ai tuoi amici

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

 
Per inserire codice HTML inserirlo tra i tags [code][/code] .

I coupon di Wakeupnews