Juventus-Copenaghen, le formazioni. Caceres sulla destra, c’è Llorente

Juventus vs Copenhagen - Champions League 2013/2014

Fernando Llorente

La Juventus si gioca tutto questa sera allo Juventus Stadium. Non è previsto altro risultato se non la vittoria infatti, per puntare agli ottavi di Champions League. Obiettivo comunque poi, da andarsi a prendere a Istanbul, in casa del Galatasaray.

DENTRO O FUORI – Una partita da dentro o fuori per la  Juventus stasera, che probabilmente a inizio settembre, dopo i sorteggi del girone, non avrebbe mai immaginato di trovarsi un punto sotto i danesi e giocarsi la qualificazione contro di loro. Antonio Conte del resto in conferenza stampa ieri, è stato piuttosto chiaro: se non si vince questa partita non ci sarà domani per i bianconeri.

DOMINIO IN SERIE A – Per lo meno in Champions League. Una Signora che sta ammazzando il campionato – non fosse per la straordinaria Roma dei record di Gracia, comunque dietro di un punto dopo il pareggio di lunedì col Cagliari – ma che in Europa non riesce mai, storicamente, ad esprimersi al meglio. Allergia da estero verrebbe da pensare, retaggi legati al record  di sconfitte in finali di Champions League/Coppa dei Campioni – ben cinque, al pari di Benfica e Bayern Monaco -  e una sorta di complesso che deve essere spazzato via.

(EX) CENERENTOLA – Perché se mai una Juventus può sfatare il tabù, pare essere proprio quella di Antonio Conte, una delle più forti di sempre a detta di molti esperti. Per farlo si passa dallo Juventus Stadium e dalla (ex) cenerentola del girone Copenaghen che si presenta, come detto dal suo allenatore in conferenza stampa, con rispetto verso i bianconeri ma fiduciosa che la sfortuna possa ancora accompagnare loro cammino dei bianconeri, come accaduto nelle partite casalinghe contro Galatasaray e Real Madrid.

CACERES TITOLARE – La formazione praticamente fatta vedrà Caceres agire sulla destra – dal suo rientro l’uruguagio ha fornito una prestazione migliore dell’altra, sia da esterno alto di centrocampo, sia da terzo difensore – mentre l’attacco verrà ancora una volta affidato alla coppia Tevez-Llorente. Lo spagnolo, galvanizzato dalla sua esplosione e dai suoi gol, ha ammesso che non c’è Spagna, Campionato del Mondo o record di gol che tenga. Lui è qui per vincere con la Juventus. Possibilmente in Europa, possibilmente iniziando già da stasera.

Gian Piero Bruno

@GianFou

Foto: juventus.com

Share and Enjoy

  • Facebook
  • Twitter
  • Delicious
  • LinkedIn
  • StumbleUpon
  • Add to favorites
  • Email
  • RSS

Ti è piaciuto questo articolo? Fallo sapere ai tuoi amici

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

 
Per inserire codice HTML inserirlo tra i tags [code][/code] .

I coupon di Wakeupnews