Italia, è sempre più passione corsa

 

corsa-correre-running

In un momento piuttosto intricato dal punto di vista politico, sembra che in Italia esista almeno un “partito di maggioranza“: si tratta del running, una passione trasversale che ha saputo conquistare più di un italiano su due, secondo le ultime stime fornite dall’Istituto Piepoli attraverso un sondaggio realizzato per la Fidal.

Gli italiani vanno di corsa

All’interno di questa larga fetta di popolazione troviamo ovviamente varie distinzioni: ci sono i runner professionisti, che si allenano in maniera intensa e continua, ma anche chi pratica questa attività con cadenza meno frequente, una volta al mese. Anche gli obiettivi sono diversi, da quello di recuperare la forma fisica alla ricerca della velocità maggiore, da raggiungere anche, come spiega l’approfondimento di www.ideegreen.it, imparando a eseguire il calcolo di velocità e del ritmo della propria corsa.

Il running coinvolge il 51 per cento degli italiani

 Il direttore del Centro Studi dell’Istituto Piepoli, Livio Gigliuto, ha snocciolato altri interessanti risultati dell’indagine, e soprattutto ha provato a evidenziare quali sono le ragioni di questo successo: a rendere particolarmente attraente e diffuso il running ”è la combinazione di aspetti logistici, esperenziali e salutistici“, dice l’esperto. In dettaglio, per 6 intervistati su 10 sentirsi in forma è il principale obiettivo dell’esercizio fisico, seguite tra le motivazioni dalla necessità di dimagrire (indicata dal 9 per cento), anche su indicazione del medico, e dal divertimento.

Una passione naturale

 Proprio su questo aspetto gli fa eco Fabio Pagliara, segretario generale della Fidal, che sostiene che “la gente vuole correre perché la corsa riconcilia con una dimensione interiore e relazionale spesso sacrificata, riequilibra il rapporto tra tempo dedicato al lavoro e tempo per se stessi, risponde alla crescente difficoltà economica di fare sport fuori dai tradizionali, e costosi, circuiti dell’attività fisica indoor”.

Benefici anche per le città

Oltre agli aspetti personali e per così dire privati, negli ultimi anni si è scoperto che il running può rappresentare anche un forse inatteso volano per la riqualificazione delle aree urbane e degli spazi verdi che troppo spesso rischiano di restare ai margini della convivenza metropolitana e di venire invasi dal degrado. Grazie invece alla presenza dei corridori che popolano le strade e i parchi delle nostre città si può trovare una nuova vita per queste zone, sulla scia di questo “movimento orizzontale che attraversa generazioni e stili di vita diversi legati dal filo rosso di un gesto sportivo semplice e ancestrale”, come definito dallo studio, che coinvolge come detto più di un italiano su due nelle corse all’aria aperta almeno una volta al mese.

In Italia sbarca il plogging

 Anche l’ultima moda in fatto di corsa ha un legame con l’ambiente che ci circonda: dopo aver spopolato in Svezia, sta infatti arrivando anche in Italia il “plogging“, ovvero una speciale attività che combina il classico jogging con una finalità green. Come si capisce dall’etimologia della parola – che deriva dalla fusione del termine jogging con la radice del verbo svedese Polka upp, che significa letteralmente raccogliere - il plogging è la combinazione della corsa con la raccolta dei rifiuti che si trovano lungo il percorso, che mette in moto più muscoli e sforza in maniera più intensa il corpo rispetto all’attività normale.

Gli alleati tecnologici

 In tema di tendenze, poi, l’ultima menzione va fatta all’ingresso della tecnologia anche in questo specifico settore, grazie ai migliori orologi per il fitness che consentono di monitorare in ogni momento le caratteristiche e i risultati concreti della propria attività e controllare fattori come il numero dei passi percorsi, la velocità media tenuta e le calorie bruciate, rivelandosi in questo modo degli alleati strategici sia per chi ricerca la forma perfetta che per quanti si dedicano al jogging e al running in maniera più intensa.

Share and Enjoy

  • Facebook
  • Twitter
  • Delicious
  • LinkedIn
  • StumbleUpon
  • Add to favorites
  • Email
  • RSS

Ti è piaciuto questo articolo? Fallo sapere ai tuoi amici

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

 
Per inserire codice HTML inserirlo tra i tags [code][/code] .

I coupon di Wakeupnews