Inverno alle porte, ecco come proteggere i capelli

Freddo e pioggia sono i peggiori nemici dei nostri capelli: ecco qualche consiglio per proteggere al meglio le chiome

capelli_inverno

Con la stagione invernale alle porte, è un dovere pensare a come proteggere i propri capelli non solo dalle temperature più basse, ma anche dall’umidità e dal vento: tutte condizioni meteo che hanno un effetto sensibilizzante. Con il freddo, infatti, i capelli tendono a dare vita alle doppie punte in misura superiore rispetto al solito, ma anche a spezzarsi. Pochi accorgimenti, comunque, sono più che sufficienti per evitare questi inconvenienti e avere la possibilità di sfoggiare una chioma tanto lucente quanto soffice anche da novembre in poi. In generale, è consigliabile privilegiare i raccolti morbidi e non optare per brushing eccessivamente vigorosi, che avrebbero l’effetto di stressare i capelli più del dovuto.

Ovviamente, i capelli più lunghi hanno bisogno di più cure: pettinarli con attenzione è un obbligo a cui non ci si può sottrarre, ma a condizioni di agire in modo lento e delicato. Tagliando o accorciando i capelli in maniera regolare e con una certa frequenza, inoltre, si contrasta la comparsa delle doppie punte. Anche l’asciugatura rappresenta una fase molto importante in inverno: a tal proposito, è meglio non sfregare i capelli con forza, mentre è opportuno tamponarli. Se se ne ha l’opportunità, per altro, è buona norma ricorrere a un asciugamano in microfibra, come quelli che vengono utilizzati dai nuotatori.

capelli-inverno-freddo

I prodotti Tigi sono consigliati a chi è in cerca di soluzioni economiche ed efficaci al tempo stesso. Ogni dettaglio, nella cura dei capelli, va curato in modo meticoloso: per esempio, quando si usa il phon è bene fare attenzione a non impostare una temperatura eccessivamente alta. Nel caso in cui si sia abituate a tenere i capelli raccolti, magari per una questione di comodità, il suggerimento è quello di puntare su acconciature morbide, eventualmente appuntate con delle mollettine, con un paio di nastri o con qualche forcina. Le lunghezze sono a rischio e possono essere spezzate con facilità dagli elastici, specialmente in presenza di escursioni termiche molto significative.

Se fuori fa molto freddo, non bisogna dimenticarsi di coprire la testa con un berretto di lana, o comunque con un cappello in fibre naturali; da evitare sono, invece, le fibre sintetiche, che hanno il duplice difetto di rendere i capelli piatti ed elettrici. E se proprio i cappelli non si adattano al look o all’outfit scelto, che si opti almeno per il cappuccio, che permette di non compromettere né rovinare la messa in piega ma garantisce la protezione di cui si ha bisogno in inverno.

Foto via acconciature.it, ultimenotizieflash.com

Share and Enjoy

  • Facebook
  • Twitter
  • Delicious
  • LinkedIn
  • StumbleUpon
  • Add to favorites
  • Email
  • RSS

Ti è piaciuto questo articolo? Fallo sapere ai tuoi amici

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

 
Per inserire codice HTML inserirlo tra i tags [code][/code] .

I coupon di Wakeupnews