Internet: le donne ne sono dipendenti

La notizia potrebbe davvero far sorridere molti. Chi l’avrebbe mai detto infatti, che le donne potessero essere le più inclini a sviluppare una forma di dipendenza da internet?

È proprio quanto sostengono gli scienziati tedeschi dell’Università di Bonn, che hanno pubblicato i risultati della loro ricerca sulla rivista specializzata Journal of Addiction Medicine.  

La dipendenza che le donne sviluppano nei confronti della rete, non è da considerarsi psicologica, ma genetica. Sarebbe una vera e propria variante genetica, la responsabile di questa dipendenza, la stessa variante che spinge le persone a sviluppare altre forme di assuefazione come quella dal fumo. È quanto sostengono il dottor Christian Montag e i colleghi dell’Abteilung für Differentielle und Biologische Psychologie dell’Università di Bonn:

«La dipendenza da Internet non è un parto della nostra immaginazione. I ricercatori e i terapeuti si stanno sempre più focalizzando su questo» ha spiegato Montag.

È perciò una semplice variante genetica a far si che le donne più degli uomini, sentano la necessità di connettersi a internet, per tenersi in contatto con gli amici sui social network e per fare acquisti online.
Lo studio che ha permesso di arrivare a questa conclusione, ha coinvolto 843 persone di ambo i sessi. Sono state valutate le loro inclinazioni nell’utilizzare internet e quanto questo queste influissero sulla vita dei candidati. Tra questi soggetti, sono state selezionate 132 persone, nelle quali si è riscontrata un’elevata dipendenza da internet.

Sono state analizzate le caratteristiche di queste persone e sono poi state comparate con un gruppo di persone non dipendenti da internet, che aveva la funzione di “gruppo di controllo”. Questo confronto ha permesso di dimostrare che le persone dipendenti dal web, avevano molto probabilmente ereditato questa variante genetica. Ed ecco come si è arrivati alla conclusione che le donne fossero le più soggette a questo tipo di dipendenza.

«All’interno del gruppo di soggetti che presentano comportamenti problematici con Internet questa variante si verifica più frequentemente, in particolare nelle donne. La sesso-specifica scoperta può derivare da uno specifico sottogruppo di dipendenza da Internet, come per esempio l’uso dei social network o altro del genere».

Sebbene l’ipotesi della variante genetica, sia molto accreditata tra gli studiosi tedeschi, gli stessi scienziati ammettono che saranno necessari ulteriori studi e approfondimenti prima di ottenere una conferma. Ciò che sembra non ammettere discussioni, è che le donne siano davvero le più dipendenti da internet.

Sara Mariani

Share and Enjoy

  • Facebook
  • Twitter
  • Delicious
  • LinkedIn
  • StumbleUpon
  • Add to favorites
  • Email
  • RSS

Ti è piaciuto questo articolo? Fallo sapere ai tuoi amici

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

 
Per inserire codice HTML inserirlo tra i tags [code][/code] .

I coupon di Wakeupnews