Ingroia candidato in sospeso: decide dopo Natale

ingroia cambiare si può candidato

Antonio Ingroia rinvia la decisione sulla sua candidatura

Roma – Antonio Ingroia prende tempo e rinvia la decisione sulla sua candidatura alla guida di Cambiare si può, il movimento che ieri si è riunito nella capitale per darsi una struttura in vista delle elezioni politiche 2013. « Dobbiamo fare tutto in fretta, nell’arco di pochi giorni ognuno di noi deve fare i propri conti e regolarsi – ha dichiarato Ingroia – vediamo cosa succede in questi giorni. Da parte mia assumerò le mie determinazioni finali entro il 28-29 dicembre».

Intronato da De Magistris venerdì nell’incontro del Movimento arancione, Ingroia ha parlato ieri alla convention di Cambiare si può, che gli ha offerto il ruolo di “candidato premier” per le liste che nasceranno da questi sforzi.
L’ex magistrato, che ha chiesto al Csm di essere messo in aspettativa e opera da alcuni mesi in Guatemala per l’Onu, ha però posto delle condizioni a chi gli ha chiesto l’impegno in prima persona: «Una di queste è verificare se, sul versante della società civile, si creano le condizioni per un passo in avanti e se riusciamo a riempire di contenuti, di persone, di associazioni il progetto e riuscire a fare una lista».
Ingroia aveva già chiesto ai partiti che collaborano con Cambiare si può – Rifondazione, IdV, Alba – di fare un passo indietro, anche come simbolo e nome, per dare spazio alla così detta “società civile”, sia nelle liste, sia nell’impegno. «Non chiedo alla politica di farsi da parte, ma di fare un passo indietro, non più in prima fila, ma in seconda fila», ha spiegato ieri, di fronte alla platea riunita per ascoltare le sue parole.

L’impegno che propongono Ingroia e Cambiare si può è quello di formare un’alternativa al berlusconismo e al montismo. «Dobbiamo fare il massimo dello sforzo per trovare una sintesi e un punto di convergenza comune. La mia, come ho detto ieri, è stata una dichiarazione di disponibilità e di servizio su un progetto che si sta formando», ha detto Ingroia, spiegando i fondamenti del programma che intende portare avanti.

Proprio sul programma, però, sono arrivati i primi stop da parte delle altre forze politiche. Se Ingroia aveva aperto al Pd e ai grillini, Bersani ha replicato «non mi pare che le posizioni che porta avanti Ingroia sulla giustizia possano essere condivisibili», riferendosi alle polemiche sull’immunità di Napolitano, mentre Fassina ha chiarito che «non facciamo alleanze che non abbiano un forte grado di omogeneità rispetto agli impegni che vogliamo mantenere con l’Europa», rispondendo alle proposte di forte rottura con la linea liberista appoggiata anche dal Pd durante il governo Monti. Più ottimista Vendola, che però ha delegato la decisione al leader della coalizione, Bersani.

Andrea Bosio
@AndreaNickBosio

Share and Enjoy

  • Facebook
  • Twitter
  • Delicious
  • LinkedIn
  • StumbleUpon
  • Add to favorites
  • Email
  • RSS

Ti è piaciuto questo articolo? Fallo sapere ai tuoi amici

Una risposta a Ingroia candidato in sospeso: decide dopo Natale

  1. avatar
    Compagno_Germano 30/12/2012 a 17:31

    Non azzardarti a fare il salto della quaglia.
    Stai dove sei, che di salti ne hai già fatti parecchio.

    Rispondi

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

 
Per inserire codice HTML inserirlo tra i tags [code][/code] .

I coupon di Wakeupnews