India: il neonato con otto arti è la reincarnazione del dio Ganesha

Il neonato con quattro braccia e quattro gambe è stato accolto dalla popolazione induista come la reincarnazione del dio Ganesha (metrouk.com)

DUMRI – Nello Jharkhand, Stato nord-orientale indiano, è venuto alla luce un neonato che, a causa della sua incredibile malformazione fisica, è stato considerato come la reincarnazione del dio indù Ganesha. Il piccolo è nato lo scorso sabato con quattro braccia e quattro mani.Probabilmente il neonato aveva un gemello siamese che, durante la gravidanza, si è sviluppato parzialmente all’interno del corpo del fratellino.

MOLTI CASI DI GRAVI MALFORMAZIONI IN ORIENTE - Non si tratta del primo caso riscontrato in Oriente: sia in Cina che in India vengono spesso alla luce bambini con gravi malformazioni fisiche anche se non tutti arrivano ad essere associati a delle divinità. Il neonato con otto arti è stato partorito nella zona del Dumri, una località poco abitata divenuta ben presto super affollata dopo la diffusione della notizia della venuta di un bambino che somigliava a una divinità.

COME IL DIO GANESHA - La particolare disposizione degli arti intorno al corpo del neonato hanno portato la popolazione a credere che il bimbo sia la reincarnazione di Ganesha, Ganesha è una delle più popolari e lodate rappresentazioni di dio dell’induismo: figlio di Shiva  e Parvati, è raffigurato con la testa di elefante provvista di una sola zanna e con quattro braccia. Il neonato con otto arti viene considerato una manifestazione di Ganesha e per questo riceve le visite e le preghiere dei fedeli, soprattutto perché la divinità è considerata portatrice di fortuna prosperità.

Una delle raffigurazioni del dio Ganesha, portatore di prosperità (sheerhindutemple.net)

FOLLE DI CURIOSI INTORNO AL ‘PICCOLO DIO’ - Una folta folla di curiosi e fedeli è accorsa nel Dumri per omaggiare il ‘dio neonato’. Kuntalesh Pandey, un abitante dell’Hazaribagh, ha viaggiato per più di cento chilometri pur di ammirare con i propri occhi la piccola divinità. Volendo anche a allontanare la schiera di credenti e increduli formatasi intorno al neonato, l’ospedale in cui è ricoverato sta tentando il possibile per offrire al bimbo la miglior prospettiva di vita auspicabile. Non è ancora possibile scoprire le sorti della madre Ureda Khatun

. La nascita di bambini con gravi deformità fisiche viene spesso considerata in India come un messaggio divino, soprattutto grazie al fatto che nell’iconografia induista molti dei siano raffigurati con più di due arti superiori.

Rachele Sorrentino

@rockeleisrock

Share and Enjoy

  • Facebook
  • Twitter
  • Delicious
  • LinkedIn
  • StumbleUpon
  • Add to favorites
  • Email
  • RSS

Ti è piaciuto questo articolo? Fallo sapere ai tuoi amici

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

 
Per inserire codice HTML inserirlo tra i tags [code][/code] .

I coupon di Wakeupnews