Inchiesta di Bari: Berlusconi presto iscritto del registro degli indagati

 

Lavitola a"Bersaglio mobile" su la7 (televisione.tuttogratis.it)

L’iscrizione del Premier nel registro degli indagati nell’ambito dell’ormai celebre “caso Tarantini” è questione di ore. Una formalità, un «atto dovuto» – così come è  stato definito a Bari,  dove settima prossima riaprirà i battenti una delle inchieste che sta maggiormente catalizzando l’interesse del Paese. Per il presidente del Consiglio, si profila infatti l’accusa di istigazione a rendere false testimonianze.

La decisione si sarebbe  resa necessaria a seguito delle discrepanze emerse tra i racconti di Lavitola  e quelli del Premier. E, così, a finire negli atti dell’inchiesta è anche l’esclusiva intervista realizzata da Enrico Mentana ad un Lavitola latitante, andata in onda il 28 settembre su La7. In quell’occasione, l’ex direttore de “L’Avanti” aveva proprio parlato, tra le altre cose, di una presunta telefonata proprio con Berlusconi, non oggetto di intercettazioni, che lo scagionerebbe.

Non solo, in collegamento televisiva con l’Italia, l’imputato aveva tradito la versione offerta dal presidente del Consiglio circa la presa dei contatti con Tarantini.

Lavitola ha infatti affermato che fu proprio Berlusconi a chiedergli espressamente di interessarsi delle sorti di Tarantini; viceversa, il memoriale del Premier pareva rivelare la dinamica opposta: secondo Berlusconi, fu Lavitola a spingerlo al versamento di laute cifre  mensili a favore dell’imprenditore in difficoltà.

Differenze non da poco che hanno appunto spinto i procuratori a ipotizzare che il presidente del Consiglio possa aver in qualche modo manipolato le testimonianze offerte fino a questo momento sulla vicenda.

In particolare, secondo l’accusa disegnata dal tribunale del Riesame di Napoli e ora all’attenzione della Procura di Bari, tra Berlusconi e Lavitola ci sarebbe stato un accordo finalizzato a pagare profumatamente il silenzio di Tarantini circa le serate a base di escort svoltesi ad Arcore. Nulla a che vedere insomma  con l’aiuto di una persona in crisi economica.

Redazione

Foto homepage via: fanpage.it

 

 

Share and Enjoy

  • Facebook
  • Twitter
  • Delicious
  • LinkedIn
  • StumbleUpon
  • Add to favorites
  • Email
  • RSS

Ti è piaciuto questo articolo? Fallo sapere ai tuoi amici

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

 
Per inserire codice HTML inserirlo tra i tags [code][/code] .

I coupon di Wakeupnews