Inception, l’unica realtà che esiste è quella del sogno

Ken Watanabe
Ken Watanabe

Aggiungere altro ad un film che va assolutamente visto per essere pienamente compreso, è una assurdità. Basti sapere che la sceneggiatura non lineare riprende più e più volte in contemporanea le azioni dei soggetti nei diversi piani fantastici in cui tutto ha un significato e gli stessi simboli possono avere diverse chiavi di lettura. Seguire questa pellicola con superficialità è assolutamente sconsigliato.

La pellicola è tuttavia anche la storia d’amore di un uomo che ha perso la moglie e che vive nel suo ricordo, tanto da esserne influenzato nel suo particolare metodo di lavoro. Unico scopo nella sua vita è tornare a casa, una casa vera, reale, fatta di persone e oggetti concreti dove due piccoli figli lo stanno spettando. Tema assai caro al regista, il ricordo è tutto ciò che ipostatizza il passato, mostra solo il bello e desiderabile creandogli una dimensione autonoma, ma che è assolutamente vuota.

Una nota di merito conclusiva è comunque dedicata a tutti gli attori del cast (come ad esempio Joseph Gordon Levitt e Tom Hardy), davvero bravi in ruoli così altamente complessi, in grado di muoversi con elegante destrezza in tutta la proiezione senza mai far notare cedimenti nell’interpretazione o poca credibilità. Anche l’azione è continua e nonostante la lunghezza (più di due ore), la trama non presenta pause, serrando il ritmo anche con improvvisi capovolgimenti di scena o apparizioni improvvise.

“Inception” è la storia di quello che gli uomini nascondono, delle paure, angosce, emozioni, che in un mondo come questo spesso non possono essere comunicate agli altri. Sotto sotto, a tutti piacerebbe fare lo stesso lavoro di Dom Cobb per conoscerle.

Share and Enjoy

  • Facebook
  • Twitter
  • Delicious
  • LinkedIn
  • StumbleUpon
  • Add to favorites
  • Email
  • RSS

1 2

Ti è piaciuto questo articolo? Fallo sapere ai tuoi amici

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

 
Per inserire codice HTML inserirlo tra i tags [code][/code] .

I coupon di Wakeupnews