Incendio Toscana: rogo sotto controllo, ma piromani sempre in agguato

Gli elicotteri dei Vigili del Fuoco all'opera per domare le fiamme (sienafree.it)

Grosseto - Dopo la notte di paura per il vasto rogo divampato a Marina di Grosseto, la situazione in Maremma sembra essere tornata alla tranquillità. “I focolai sono sotto controllo” assicurano, ma il rischio di nuovi incendi resta altissimo soprattutto perché con le torride temperature di questi giorni i focolai possono risorgere dalle ceneri in qualsiasi momento. E le previsioni meteo non aiutano gli uomini impegnati nel domare i roghi: da oggi e per la prossima settimana si prevedono temperature in forte aumento a causa di un anticiclone africano.

E poi i piromani sono sempre in agguato. Il primo è già finito in manette: si tratta di un ventenne del posto sorpreso dalla forestale e dai carabinieri ad appiccare le fiamme in un bosco lontano da Marina di Grosseto dove si è sviluppato il fronte più grande del rogo. Qui, secondo gli investigatori, hanno operato più incendiari in almeno quattro punti diversi della pineta. Tre i campeggi sfollati, decine le case evacuate con almeno mille persone costrette a fuggire. I turisti hanno trascorso la notte in un centro commerciale, riaperto appositamente, e in alcuni stabilimenti balneari della zona. Le fiamme hanno inghiottito almeno 100 ettari di vegetazione.

Altri incendi sono stati appiccati a Scarlino (dove è stata chiuso un tratto di Aurelia) e ad Orbetello. Il sospetto è che vi sia un folle piano dei piromani per distruggere più natura possibile. Come accadde nell’agosto del 1981 quando a bruciare fu il vicino Argentario e l’allora sindaco, Susanna Agnelli, si scagliò contro gli «oscuri e delinquenti cementificatori».

In Toscana nel 2012 è quasi quadruplicata la superficie di territorio incendiata rispetto al 2011. Dai dati della direzione regionale dei Vigili del fuoco per la Toscana, sono 1.127 ettari di boschi e 1.003 di campi e zone coltivate i luoghi ad essere interessati da incendi dall’inizio della stagione estiva nella regione.

In tutto ben 25 mila interventi dall’inizio della stagione. Il Dipartimento dei Vigili del Fuoco, per migliorare l’operatività sul territorio, ha fortemente potenziato il dispositivo di soccorso, prevedendo, nelle zone maggiormente colpite dagli incendi, l’immediato afflusso di uomini e mezzi dai Comandi provinciali limitrofi. Ogni giorno sono stati impegnati in media 97 uomini e 40 mezzi.

Davide Lopez

Share and Enjoy

  • Facebook
  • Twitter
  • Delicious
  • LinkedIn
  • StumbleUpon
  • Add to favorites
  • Email
  • RSS

Ti è piaciuto questo articolo? Fallo sapere ai tuoi amici

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

 
Per inserire codice HTML inserirlo tra i tags [code][/code] .

I coupon di Wakeupnews