In Italia si mangiano settemila gatti ogni anno

Roma – Dall’Associazione italiana per la difesa di animali e ambiente – l’Aidaa – è arrivata la sconvolgente statistica: ogni anno nel nostro Paese vengono uccisi, cucinati e mangiati settemila gatti.

A sconvolgere è il fatto che non si tratta di una misura estrema messa in atto per non morire di fame, i nostri amici felini vengono mangiati solo per vezzo culinario, un’abitudine diffusa soprattutto nel centro nord dell’Italia: in Veneto – con a capo le zone di Vicenza e Verona – in Lombardia – soprattutto le province di Bergamo Brescia e Mantova – e poi alcune zone del Piemonte e dell’Emilia Romagna.

Nonostante la legge proibisca il consumo alimentare di carne felina e l’articolo 544 del codice penale stabilisca pene detentive per chi violi la legge, i gatti continuano ancora a essere una pietanza diffusa e richiesta, di solito cucinati in umido o con la polenta.

I responsabili dell’associazione hanno spiegato alla stampa: «Il dato degli ultimi dodici non si discosta molto da quello degli anni precedenti. Certamente non mancano anche le segnalazioni “esotiche” come quelle provenienti dalla zona del litorale romano dove è stata segnalata a più riprese la scomparsa dei gatti dalle colonie, cosi come avviene (anche se in misura ridotta rispetto al passato) che si segnalino cacciatori in cerca di gatti da impallinare nelle zone classiche della cucina dei magnagatti».

Non mancano le segnalazioni di persone che nel corso degli anni hanno allevato gatti con il solo scopo di ucciderli e proporli poi come portata principale di gustosi banchetti.

Francesca Penza

 

Share and Enjoy

  • Facebook
  • Twitter
  • Delicious
  • LinkedIn
  • StumbleUpon
  • Add to favorites
  • Email
  • RSS

Ti è piaciuto questo articolo? Fallo sapere ai tuoi amici

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

 
Per inserire codice HTML inserirlo tra i tags [code][/code] .

I coupon di Wakeupnews