In Danimarca arriva la bici intelligente

Si chiama Copenaghen Wheel la due ruote che recupera energia grazie alla ruota posteriore e che monitora il traffico

di Chiara Campanella

copenwheelCopenaghen – Il mezzo più ecologico? Tanti direbbero il tram elettrico, la macchina con la marmitta catalitica. Gli olandesi e i ciclisti appassionati riponderebbero sicuramente la bicicletta, i danesi invece la Copenaghen Wheel. Proprio così, nella capitale danese è arrivata la due ruote tecnologica. Si tratta di una semplice bici, elettrica e utile all’ambiente perché recupera energia grazie alla ruota posteriore capace di trasformare qualsiasi bicicletta in una bicicletta “intelligente“. La ruota contiene una batteria elettrica che regala la pedalata assistita e che si ricarica con le frenate.

Ma c’è di più. La  Wheel è dotata anche di un chip bluetooh per le comunicazioni e di sensori ambientali che consentono al ciclista un collegamento con il proprio smartphone (manubrio) per avere informazioni sull’inquinamento, sul traffico o sui percorsi. Forse è per questo che i danesi la desiderano per la città.  Quando e se sarà esportata anche all’estero sarà ottima per le grandi città come Roma o Milano per capire  il livello di traffico, o i tempi di percorrenza dei percorsi urbani utilizzati dagli utenti.  Inoltre i dati possono essere trasmessi alle autorità cittadine per gestire al meglio il flusso del traffico.

La ruota intelligente è stata sviluppata dall’ Mit di Boston e da Ducati Energia, che entro sei mesi metterà in commercio sia la ruota che una propria versione di bicicletta. «L’idea è quella di competere con le attuali bici elettriche  e quindi puntiamo a un prezzo inferiore ai mille euro», afferma Federica Guidi, direttore generale di Ducati. Infatti, nonostante la presentazione in pompa magna, avvenuta in occasione del vertice climatico dei sindaci di tutto il mondo, parallelo a quello dell’Onu, la ruota intelligente deve essere ancora brevettata. «Lo faremo entro breve, abbiamo ancora bisogno di sei mesi per arrivare sul mercato», di questo è convinta Federica Guidi.

A Copenaghen oltre un terzo degli spostamenti giornalieri avvengono in bicicletta, ma grazie a questa novità probabilmente la metà degli abitanti nella capitale danese la utilizzerà. Il nuovo mezzo rappresenta un passo avanti nell’integrazione delle nuove tecnologie alla bicicletta. In questo modo si migliorano le caratteristiche che ne hanno decretato il successo nella mobilità collettiva, aggiungendone altre che sono proprie dell’informatica e dell’information technology.

Share and Enjoy

  • Facebook
  • Twitter
  • Delicious
  • LinkedIn
  • StumbleUpon
  • Add to favorites
  • Email
  • RSS

Ti è piaciuto questo articolo? Fallo sapere ai tuoi amici

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

 
Per inserire codice HTML inserirlo tra i tags [code][/code] .

I coupon di Wakeupnews