Imu. Niente accordo e Brunetta attacca Saccomanni

fabrizio saccomanni imu

Fabrizio Saccomanni (wikipedia.org)

Roma – Nuovo attacco del capogruppo Pdl alla Camera, Renato Brunetta. Secondo l’esponente di centrodestra, tocca al ministro dell’Economia, Fabrizio Saccomanni, presentare ‹‹una proposta di sintesi›› sulla riforma della tassazione immobiliare, compresa l’Imu sulle prime case.

Dopo l’annuncio, da parte dell’Esecutivo, di prevedere nel prossimo autunno il depennamento di Imu sulle prime case e l’aumento dell’Iva, discusso nel primo tavolo tecnico tra governo e la sua maggioranza, ora i toni si accendono nuovamente.

Cosicché, è ancora il capogruppo Pdl a dare l’affondo sui temi economici: ‹‹Il governo si è insediato a maggio. Della questione si sa da sempre. È passato maggio, poi giugno e luglio. Ci aspettavamo che da Saccomanni venisse una proposta o un ventaglio di proposte e invece ci ha presentato una rassegna delle posizioni in campo››, dice Brunetta. Per poi affermare di essere convinto che, alla fine, ‹‹l’Imu sulla prima casa verrà cancellata››.

Una previsione autunnale che pare vellicare l’avvertimento di possibile caduta dell’Esecutivo in caso contrario, con l’occhio puntato sul prossimo 30 luglio, data in cui l’ex premier potrebbe essere condannato in via definitiva con interdizione dai pubblici uffici. Avvenimento dopo il quale, malgrado i moniti all’unità del presidente della Repubblica, Giorgio Napolitano e le rassicurazioni del presidente del Consiglio, Enrico Letta, il governo potrebbe non sopravvivere.

Dal canto suo sulla materia Imu, il Pd alle prese con il Congresso, insiste sollecitando una rimodulazione dell’imposta, che si tradurrebbe in una super tassa per le seconde case allo scopo di ridurre il carico fiscale sulle famiglie con redditi medio-bassi. Soluzione gradita anche a Scelta civica ma che imporrebbe una immediata revisione del catasto e la definizione di una rosa di portafoglio familiare.

Nel frattempo, l’Esecutivo ha al vaglio misure tampone da adottare in attesa di accordo tra le parti. Nello specifico si tratterebbe di rinviare la riforma al 2014, adottando una soluzione transitoria per il 2013. Ciò consentirebbe di eliminare temporalmente il versamento dell’Imu su quasi tutte le prime case.

Chantal Cresta

Foto || wikipedia.org

 

Share and Enjoy

  • Facebook
  • Twitter
  • Delicious
  • LinkedIn
  • StumbleUpon
  • Add to favorites
  • Email
  • RSS

Ti è piaciuto questo articolo? Fallo sapere ai tuoi amici

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

 
Per inserire codice HTML inserirlo tra i tags [code][/code] .

I coupon di Wakeupnews