Ilva: il Gip boccia piano di risanamento, operai in sciopero della fame e della sete

Ilva taranto no a piano risanamento

Il giudice Todisco ha bocciato il piano di risanamento immediato degli impianti, presentati dai vertici Ilva

Taranto – Sale la tensione a Taranto, dopo che il giudice per le indagini preliminari Patrizia Todisco ha decretato la bocciatura per il piano di immediato risanamento degli impianti inquinati dello stabilimento. Risposta negativa anche per il mantenimento di una capacità minima di produzione.

«Con amarezza dobbiamo rilevare che nel piano – si legge nel provvedimento del Gip Todisco – Ilva s’impegnava a effettuare lavori per risanamento che in realtà erano già negli atti di intesa del 2003-2004». «Non c’è spazio per proposte al ribasso da parte dell’Ilva circa gli interventi da svolgere e le somme – ha affermato il giudice di Taranto -. Dall’Ilva proposte al ribasso, non si mercanteggia con la salute». Nessuno spazio quindi per una riapertura seppur minima degli impianti che da alcune settimane sono sottoposti a sequestro.

La notizia della decisione del gip di Taranto ha avuto come conseguenza quindi l’inasprimento delle proteste degli operai. Alcuni di questi sono saliti sugli altiforni, e in otto hanno trascorso la scorsa notte sulla cima più alta dello stabilimento e di tutta Europa. Altri invece sono saliti sulla torre del camino E312, a circa 70 metri d’altezza: qui si sono incatenati e hanno annunciato anche la volontà di portare avanti lo sciopero della fame e della sete. Ancora una volta vengono alla luce le contraddizioni sul mantenimento del posto di lavoro e i rischi legati alla salute derivanti dall’attività dell’impianto. Un compromesso tra queste due realtà non sembra ancora possibile.

Intanto la situazione è sottoposta a monitoraggio e presidio da parte di vigili del fuoco e ambulanze. Sono presenti anche le delegazioni sindacali che potrebbero decidere di decretare per domani un’intera giornata di sciopero, prima però è in programma un incontro con Bruno Ferrante, presidente dell’Ilva.

Angela Piras

 

Share and Enjoy

  • Facebook
  • Twitter
  • Delicious
  • LinkedIn
  • StumbleUpon
  • Add to favorites
  • Email
  • RSS

Ti è piaciuto questo articolo? Fallo sapere ai tuoi amici

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

 
Per inserire codice HTML inserirlo tra i tags [code][/code] .

I coupon di Wakeupnews