Ilva. Grave incidente: muore operaio di 29 anni

ilva-taranto-incidente

adnkronos.com

Taranto – Aveva 29 anni l’operaio deceduto stamattina all’interno del perimetro dello stabilimento siderurgico Ilva di Taranto. Poco chiari, ancora, le ragioni della morte. Secondo alcune preliminari valutazioni si sarebbe trattato di un incidente intorno al locomotore di un treno che collega l’area portuale all’azienda. Il ragazzo sarebbe rimasto schiacciato nelle operazioni di aggancio del carro ferroviario. Il corpo era riverso a terra con il torace sfondato e portato in ospedale sarebbe deceduto.

Anche l’Ilva non rilascia al momento altri particolari sulle dinamiche del decesso: ‹‹Intorno alle ore 8.45 circa, in prossimità del 5 sporgente – si legge in un comunicato aziendale – si è registrato un incidente che ha causato la morte di un operaio di 29 anni in forza al reparto movimento ferroviario. I familiari sono stati informati dell’accaduto››. Quindi, nel rispetto della morte, la Direzione Aziendale ‹‹nell’esprimere piena vicinanza ai parenti della vittima, ha deciso di sospendere le attività dello stabilimento, relative al primo turno, in segno di cordoglio››. ‹‹Le effettive dinamiche dell’incidente e le relative cause sono tutt’ora in fase di accertamento››, si precisa.

Dopo la morte del giovane i sindacati hanno subito indetto uno sciopero mentre a breve è previsto un incontro tra i rappresentanti sindacali e la dirigenza aziendale. La direzione Ilva ‹‹nell’esprimere piena vicinanza ai parenti della vittima, ha deciso di sospendere le attività dello stabilimento, relative al primo turno, in segno di cordoglio››.

Rocco Palombella (Uilm) ha espresso profondo dolore per l’incidente mortale: ‹‹Nonostante gli sforzi attuati nel sito in questione per elevare gli ‘standard’ di sicurezza sul lavoro – ha sottolineato -, l’incidente di oggi dimostra che occorre sempre tenere alta la guardia e continuare l’impegno a favore della prevenzione››, ha concluso.

Di natura politica, invece, il commento del segretario nazionale di Rifondazione comunista, Fds, Paolo Ferrero: ‹‹E’ l’ennesima giovanissima vittima di un sistema produttivo che considera il lavoro un costo e gli operai carne da macello››.

Chantal Cresta

Foto || adnkronos.com

Share and Enjoy

  • Facebook
  • Twitter
  • Delicious
  • LinkedIn
  • StumbleUpon
  • Add to favorites
  • Email
  • RSS

Ti è piaciuto questo articolo? Fallo sapere ai tuoi amici

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

 
Per inserire codice HTML inserirlo tra i tags [code][/code] .

I coupon di Wakeupnews