Decreto milleproroghe approvato dal Cdm

milleproroghe

Il consiglio dei ministri

Finito il consiglio dei ministri, all’ordine del giorno il decreto Milleproroghe.
Dopo un’ora e mezzo di riunione il premier Enrico Letta ha annunciato in conferenza stampa l’approvazione da parte del consiglio dei ministri del decreto che contiene le norme relative agli affitti di immobili da parte della pubblica amministrazione e all’impedimento dell’incrocio di proprietà tra stampa e tv.
«Il decreto è costruito con le proroghe essenziali, e accanto a questo si sono prese le norme essenziali del decreto legge Salva Roma che abbiamo deciso di non portare a termine in Parlamento per l’eterogeneità che era venuta fuori. Tra queste,  la materia fiscale, che ha a che fare col bilancio di Roma, e gli affitti d’oro», ha spiegato Letta. La decisione di ritirare il decreto Salva Roma ha comportato uno spostamento delle norme urgenti nel milleproroghe. Ancora in sospeso le detrazioni Tasi che verranno affrontate in un altro decreto.
SEI MILIARDI ALLE IMPRESE – Il consiglio dei ministri ha affrontato anche la ripartizione dei fondi europei per l’esercizio 2007-2013. Una ricollocazione di fondi da sei miliardi e duecento milioni, di questi: due miliardi per il sostegno alle imprese, settecento milioni per favorire l’occupazione e trecentotrenta milioni per contrastare la povertà. Tre miliardi serviranno  come sostegno alle economie locali e per favorire il credito alle imprese verrà stanziato oltre un miliardo.
RIFORMA PROCESSO LEGISLATIVO – « La vicenda del decreto Salva Roma, dimostra in modo ancora più evidente come sia essenziale riformare il processo legislativo. E’ uno stimolo in più per fare le riforme nel 2014» ha dichiarato Letta.  Il ritiro del decreto era stato concordato dal presidente del consiglio e Napolitano dopo che, quest’ultimo, aveva espresso forti perplessità sulle modifiche apportate al testo che lo rendevano molto diverso da quello iniziale che aveva firmato a causa dell’accoglimento di diversi emendamenti.

Fonti Foto: Repubblica.it 

Serena Prati
@Se_Prati 

Share and Enjoy

  • Facebook
  • Twitter
  • Delicious
  • LinkedIn
  • StumbleUpon
  • Add to favorites
  • Email
  • RSS

Ti è piaciuto questo articolo? Fallo sapere ai tuoi amici

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

 
Per inserire codice HTML inserirlo tra i tags [code][/code] .

I coupon di Wakeupnews