Il tifone Haiyan è stato peggiore dello tsunami del 2004

Gli effetti del tifone Haiyan sulle Filippine

Gli effetti del tifone Haiyan sulle Filippine

Manila – Intere città distrutte, servizi essenziali irraggiungibili e un bilancio, in termini materiali e di vite umane, che non ha eguali nella storia dell’Asia-Pacifico. Questo, in sostanza, il report sulla devastazione che il tifone Haiyan ha provocato nelle Filippine, secondo lo Undp, United Nation Development Programme.

PEGGIO CHE NEL 2004 - Il 26 dicembre 2004,  lo tsunami scatenato dal terremoto di magnitudo 9,3 (uno dei più potenti della storia) in Indonesia provocò, nell’intero bacino dell’Oceano Indiano, la morte di circa 250.000 persone, danni per decine di miliardi di dollari, diretti e indiretti particolarmente nel settore turistico, e la perdita delle abitazioni per circa 3 milioni di persone. Sebbene il bilancio umano di Haiyan sia enormemente inferiore (le vittime sono stimate ancora intorno alle 5.000-5.500, contro le 10.000 annunciate nei primi giorni successivi al disastro), gli effetti sulla popolazione sono ben peggiori che nello tsunami che sconvolse l’Asia. Nella provincia di Leyte, infatti, il 90% delle abitazioni sono andate distrutte, e più in generale il tifone ha lasciato senza casa quattro milioni di persone.

RICOSTRUZIONE A CARO PREZZO - Le Nazioni Unite, nel report presentato dalla responsabile del Pnus Sanny Jegillos, hanno stimato che la ricostruzione nelle filippine comporterà un impegno di oltre dieci anni, e un costo complessivo – per le sole abitazioni – di 250 miliardi di pesos, circa 4,2 miliardi di euro. Le infrastrutture pubbliche devastate o danneggiate, tra le quali figurano strade, aeroporti, acquedotti, sistemi di diffusione e produzione energetica, hanno invece subito danni per un ulteriore mezzo miliardo di euro. Le opere da portare avanti saranno in parte finanziate proprio dall’Onu attraverso lo Undp, che dispone di un budget complessivo pari a 5 miliardi di dollari, mentre la maggior parte delle spese spetterà al governo delle Filippine, che pure ha raggio d’azione limitato, a causa della difficile situazione economica generale.

Stefano Maria Meconi

Share and Enjoy

  • Facebook
  • Twitter
  • Delicious
  • LinkedIn
  • StumbleUpon
  • Add to favorites
  • Email
  • RSS

Ti è piaciuto questo articolo? Fallo sapere ai tuoi amici

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

 
Per inserire codice HTML inserirlo tra i tags [code][/code] .

I coupon di Wakeupnews