Il Superenalotto della ‘Ndrangheta

Secondo i risultati delle indagini, gli associati acquistavano dal proprietario la schedina vincente, accreditando poi il premio in denaro attraverso conti corrente appositamente aperti

di Redazione

Reggio Calabria- I carabinieri del Ros hanno confiscato 5,6 milioni di euro ad un affiliato della ‘Ndrangheta, ottenuti sfruttando il sistema delle vincite con il riciclaggio del denaro tramite giochi a premi di carattere nazionale.

Secondo i risultati delle indagini, gli associati acquistavano dal proprietario la schedina vincente, accreditando poi il premio in denaro attraverso conti corrente appositamente aperti. Questa particolare tecnica è stata usata soprattutto nel’ambito di una vincita al Superenalotto (8 milioni di euro) con una giocata effettuata a Locri.

Share and Enjoy

  • Facebook
  • Twitter
  • Delicious
  • LinkedIn
  • StumbleUpon
  • Add to favorites
  • Email
  • RSS

Ti è piaciuto questo articolo? Fallo sapere ai tuoi amici

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

 
Per inserire codice HTML inserirlo tra i tags [code][/code] .

I coupon di Wakeupnews