Il segreto dei suoi occhi, il ricordo di un passato che può cambiare il futuro

Guillermo Francella sullo sfondo

Guillermo Francella sullo sfondo

Il tutto è confermato dalle stesse parole del regista: «Il mio obiettivo era quello di narrare una storia che raccontasse di personaggi minuti che vagano in un mare di gente, tra enormi strutture, persi nella folla e dei loro occhi. La storia di un uomo che cammina alla stazione del treno, cento metri più avanti, con cinquecento persone tra noi e lui. Cosa potremmo capire di lui se improvvisamente, senza stacchi, passassimo ad un primissimo piano dei suoi occhi? Quali segreti potrebbero rivelarci?».

Narrazione che è anche un brillante giallo, in cui lo spettatore è portato più volte a chiedersi quale oscura verità si cela dietro la morte della Coloto e come realmente siano andate le cose. Un mistero la cui soluzione sembra ogni volta troppo lontana ai protagonisti: spiazzato via via da rivelazioni sempre più stupefacenti.È pure una triste ammissione di come la giustizia, anche nella realtà di oggi, sia troppe volte falsa e la stessa legge non è sempre uguale per tutti.

Imperdibile poi, l’enorme messaggio sul reale senso dell’ amicizia che viene trasmesso, rappresentato dal legame intenso che unisce Benjamìn e Sandoval, la cui interpretazione è a dir poco magistrale. Il personaggio di Guillermo Francella è l’esatto opposto del suo amico, ma lo completa: un uomo che ha costantemente bisogno di aiuto e sostegno, che trova nel bere la soluzione ai suoi problemi e ad un matrimonio che lui stesso non riesce a gestire. Tuttavia dotato di incredibili intuizioni: nel suo eccentricismo, sarà proprio lui a dare la chiave più importante per fare luce sul caso.

“Il segreto dei suoi occhi” è, sotto diversi punti di vista, la storia di noi tutti. Quando facciamo scelte sbagliate e perdiamo l’affetto e la stima delle persone, quando si fanno errori dai quali non si può più tornare indietro, quando dimentichiamo il nostro cuore gettandolo in pasto a finte passioni che non fanno altro che svuotarci maggiormente. Non teniamo mai conto di una cosa importantissima: prima o poi ognuno dovrà fare i conti con il proprio passato. E magari riuscire a fare in modo che la smetta di tormentarci.

Share and Enjoy

  • Facebook
  • Twitter
  • Delicious
  • LinkedIn
  • StumbleUpon
  • Add to favorites
  • Email
  • RSS

1 2

Ti è piaciuto questo articolo? Fallo sapere ai tuoi amici

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

 
Per inserire codice HTML inserirlo tra i tags [code][/code] .

I coupon di Wakeupnews