Il quinto partner è quello giusto. Ecco la formula matematica dell’amore

trovare-il-partner-perfetto-e-una-questione-d-L-aRArxL

Sarà pure vero che il primo amore non si scorda mai, ma a quanto pare se il primo difficilmente diventa il partner di tutta una vita una spiegazione c’è. E in effetti a darla è la matematica, scienza fatta di calcoli e di precisione che aspira a svelare i segreti così irrazionali dei sentimenti umani e dell’amore. Uno studio di Hannah Fry, insegnante di matematica allo University College di Londra, prova a dare una risposta basandosi su calcoli numerici, algoritmi e percentuali.

LA MATEMATICA DELL’AMORE - Giusto in tempo per S. Valentino, arriva nelle libreria il libro della studiosa intitolato The mathematics of love nel quale viene spiegata la formula dell’Amore. Secondo i calcoli della Fry il successo in campo sentimentale sottostà a quattro regole d’oro ma la conclusione a cui arriva è che se in media oggi uomini e donne hanno 10 relazioni considerate significative nell’arco di una vita, quella sicuramente giusta è la numero 5. In pratica il partner perfetto arriverebbe solo dopo aver scartato le quattro relazioni precedenti, ovvero il 38%.

LE REGOLE PER TROVARE L’AMORE

1. Meglio essere sicuri di sé che belli.  Christian Rudder, matematico ma anche fondatore del sito di incontri OkCupid, ha studiato negli ultimi 10 anni i dati dei single che cercavano online l’anima gemella. Il risultato dell’analisi mette in evidenza che non sono le persone più belle a riscuotere più successo, ma quelle più sicure di sé e che per questo non temono di mostrare i propri difetti facendone virtù o ironizzandoli. Viva dunque la sincerità senza eccessi di ostentazione.

2. Cercare l’altra metà attivamente. Per trovare il partner giusto meglio dare una mano al destino e non aspettare che faccia tutto il caso. L’algoritmo di Shapley conferma che chi cerca un partner attivamente senza aspettare che l’incontro fatidico capiti per caso ha molte più possibilità di incontrare la persona giusta (ma certo anche di avere delusioni o rifiuti). L’amore premia l’audacia.

3. Litigare rinsalda la coppia. Chi l’ha detto che litifgare fa male alla coppia?John Gottman e James Murray sono due studiosi che hanno applicato un modello matematico ai litigi tra le coppie che ha portato ad un paradosso: le coppie che non litigano sono quelle più fragili e che covano più rancore e insoddisfazione, al contrario delle coppie che hanno frequenti discussioni che cercano il confronto e una soluzione ai problemi, sfogando così le loro frustrazioni. In questo modo hanno molte più possibilità di restare insieme a lungo.

4. Il partner perfetto è il quinto. Quante relazioni avete già collezionato? Avete superato la quinta o ci state arrivando? Secondo lo studio matematico l’uomo o la donna ideale, insomma, arriverebbe dopo averne scartati quattro.  La relazione che ha più possibilità di durare è la numero cinque. Almeno, così dice la matematica.

Redazione

 

 

Share and Enjoy

  • Facebook
  • Twitter
  • Delicious
  • LinkedIn
  • StumbleUpon
  • Add to favorites
  • Email
  • RSS

Ti è piaciuto questo articolo? Fallo sapere ai tuoi amici

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

 
Per inserire codice HTML inserirlo tra i tags [code][/code] .

I coupon di Wakeupnews