Il porno batte Facebook e Google

Il sesso continua ad attirare milioni di click sul web

Facebook? Google? Anche, ma non solo. Su internet continua a tirare (facili ironie a parte, ndr) anche e soprattutto il porno. Secondo un articolo pubblicato da Extremetech, infatti, tra i 500 siti più visitati al mondo la stragrande maggioranza è occupata dai siti a luci rosse.

Il sito più gettonato a livello mondiale è Xvideos, che ogni mese registra ben 4,4 miliardi di pagine visitate. Un dato tale da spodestare persino il traffico web della CNN. A seguire LiveJasmin, YouPorn, Tube8 e Pornhub, che sono più piccoli di Xvideos, ma il cui traffico equipara per mole di dati scambiati nientedimeno che Facebook e Google.

Il motivo? Al di là delle pulsioni sessuali (che in ambito web a luci rosse sono divise in maniera tutt’altro che equa, considerando che i fruitori dei siti porno sono per l’82% degli uomini e per il 18% delle donne), c’è un dato tecnico importante: mentre per caricare la pagina web di un sito di informazione (ma i dati per Google e Facebook non sono molto dissimili) si utilizzano circa 500 kilobyte, i contenuti hard – la stragrande maggioranza dei quali sono visitati per la visualizzazione di video – occupano circa 100 kilobyte al secondo anche per un contenuto di bassa qualità.

Si aggiunga inoltre che se su un sito di informazione si trascorrono circa 6 minuti, su un sito a luci rosse (e non stiamo ovviamente a spiegarvi il perché) il tempo di visualizzazione oscilla tra i 15 ed i 20 minuti. Calcolatrice alla mano,  Extremetech ha stimato che Xvideos abbia un traffico di circa 29 petabyte di dati ogni mese, o 50 gigabyte al secondo per dare un’unità di misura più facile da immaginare. Su questo sito ogni mese passa l’equivalente di circa 10 milioni di hard disk da 3 Terabyte.

Una stima approssimativa, per concludere l’indagine, porta a realizzare che il 30% dell’intero traffico web è fatto di visualizzazioni di siti vietati ai minori di 18 anni. Una vittoria a mani basse. In tutti i sensi.

Francesco Guarino

Share and Enjoy

  • Facebook
  • Twitter
  • Delicious
  • LinkedIn
  • StumbleUpon
  • Add to favorites
  • Email
  • RSS

Ti è piaciuto questo articolo? Fallo sapere ai tuoi amici

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

 
Per inserire codice HTML inserirlo tra i tags [code][/code] .

I coupon di Wakeupnews