Il porno al tempo di Moana: quando le pornostar avevano un cervello

Roma – Il 27 aprile del 1961 nacque Anna Moana Rosa Pozzi, figlia di un ricercatore nucleare e di una casalinga, futura icona del porno, ma non solo.

A vent’anni esordì nel film Valentina, ragazza in calore, accreditata come Linda Heveret, perché nello stesso periodo conduceva su RaiDue un programma per bambini, Tip Tap Club. Ovviamente la seconda carriera di Moana venne ben presto alla luce e la Rai non esitò a buttarla fuori.

E così inizia l’ascesa di Moana Pozzi e la sua consacrazione a star del porno, pur mantenendo grazia, eleganza, dizione pressoché perfetta e congiuntivi tutti al posto giusto.

Che Moana fosse altro a parte tette e culo, non era difficile capirlo e anche il suo esordio – non esplosivo, ma nemmeno tanto disastroso – in politica ne fu una conferma.

Il Partito dell’Amore – quello vero, non quello inventato da mister B. – fondato insieme alla collega Ilona Staller – altrimenti nota come Cicciolina – ottenne discreti risultati, contribuendo a trasformare Moana Pozzi in un’icona.

Oggi Moana avrebbe compiuto cinquant’anni, se un tumore al fegato non l’avesse uccisa in una camera d’albergo a Lione nel 1994, portandola da icona a mito, come spesso è in grado di fare una morte prematura.

Chissà cosa direbbe oggi, lei sognata da migliaia di ragazzi e forse invidiata da migliaia di ragazze, nel vedere sinuose idiote quasi analfabete calcare aule del Parlamento e non solo. Lei che è stata libera e colta e che avrebbe combattuto, con molte altre, lo stereotipo del “tutta tette niente cervello”.

Francesca Penza

Share and Enjoy

  • Facebook
  • Twitter
  • Delicious
  • LinkedIn
  • StumbleUpon
  • Add to favorites
  • Email
  • RSS

Ti è piaciuto questo articolo? Fallo sapere ai tuoi amici

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

 
Per inserire codice HTML inserirlo tra i tags [code][/code] .

I coupon di Wakeupnews