Il nuovo libro di Andrea Vitali: Un bel sogno d’amore – la recensione

 

Il nuovo libro di Andrea Vitali

Un bel sogno d'amore - la copertina

E’ uscito in tutte le librerie il nuovo libro di Andrea Vitali, Un bel sogno d’amore (Garzanti 2013, «Narratori moderni» 17,60 €).

Bellano, lago di Como, anno 1975. Adelaide Pizzi è bella e corteggiata e non sa quale strada prendere: sposarsi con Ernesto Tagliaferri, detto il Taglia, affascinante e scapestrato operaio della fabbrica in cui lavora, o con il mite Alfredo Denti, rispettabile meccanico dell’officina dell’Orio? Il secondo persona per bene, ma succube della madre soprannominata, forse non a torto, facia de càn; il primo, all’apparenza ribelle, in realtà semplicemente fannullone e con un talento innato per cacciarsi nei guai.

Adelaide cerca di guadagnare tempo, indecisa: vuole che gli eventi la aiutino a prendere quella difficile decisione. E’ vero, ha concesso un bacio all’audace Ernesto una volta in fabbrica, lontano dai numerosi occhi indiscreti del lago. Ma Alfredo le piace, nonostante la sua eterna titubanza, dovuta al fatto che ogni passo deve essere guidato e controllato dalla feroce invadenza della madre.

 Ma quando in paese si diffonde la voce che verrà proiettato Ultimo tango a Parigi di Bernardo Bertolucci, scatenando da un lato un fuoco incrociato di rosari e madonne, dall’altro solleticando i desideri più reconditi delle persone, ecco che il destino inizierà a muovere gli eventi in modo da orientare anche le scelte della bella e contesa fanciulla.

Già, perché il Taglia non riuscirà a stare lontano dai guai per conquistare il cuore della fanciulla: anzi trascinerà nei medesimi proprio Adelaide, tanto bella quanto ingenua, costringendola a dare una nuova direzione alla propria vita. Intanto Alfredo dovrà fare i conti con la propria madre e con l’età adulta.

Nel mentre, sullo sfondo, continueranno a muoversi tutti gli altri personaggi dipinti con la consueta maestria da Andrea Vitali: la signora Tirelli, vedova di due mariti forse morti «per libera scelta e allo scopo di non sentirla più parlare». Il maresciallo Pezzati, carabiniere intelligente e di grande umanità. Fino a Idolo Geppi, gestore del cinema in cui viene proiettato il film pietra dello scandalo, sul quale avrà modo di lucrare a sufficienza.  

Il nuovo libro di Andrea Vitali

Andrea Vitali www.ok-salute.it

Il narratore di Bellano torna quindi a colorare il variopinto mondo della sua scrittura con quei personaggi, tipici dei suoi racconti, tanto comuni da essere speciali e nei quali è facile poter identificare sé stessi, una propria zia, suocera o nuora, o un qualunque proprio conoscente. E poi con le chiacchere, i pettegolezzi, le invidie e le gelosie caratteristiche di ogni piccola realtà a qualunque latitudine. Ma con sullo sfondo sempre lo stesso protagonista: il lago di Como, immutabile nel corso del tempo, mentre sulle sue coste si alternano le vicende della gente comune raccontata da Andrea Vitali.

Dopo aver narrato una parte della propria infanzia nel libro Le tre minestre  (Mondadori 2013, «Mondadori illustrati – Electa» 14,90 €), uscito lo scorso Gennaio, il medico di Bellano torna a raccontare una storia di propria invenzione sotto forma di romanzo. L’ultima volta era accaduto a Novembre del 2012, con Regalo di nozze (Garzanti 2012, «Narratori moderni» € 14,00) e in questa storia uno dei personaggi sembra avere qualche caratteristica dello zio Pinuccio, protagonista di quella vicenda: Ernesto Tagliaferri è un bugiardo romantico, a suo modo ingenuo nei guai precipita per poter guadagnare senza troppa fatica.

Si può probabilmente dire che in questo caso la trama è meno coinvolgente rispetto ad altri romanzi precedenti: gioielli della narrativa di intrattenimento come Galeotto fu il collier (Garzanti 2012, «Narratori moderni» € 17,60) oppure Olive comprese (Garzanti 2006, «Narratori moderni» € 18,60) restano il meglio della sua produzione. In questo piacevole romanzo forse mancano la medesima brillantezza e originalità. Ma resta il fatto che la storia è ben costruita, i personaggi ottimamente descritti e la narrazione di Vitali spontanea e naturale. Una caratteristica quest’ultima di cui sono dotati solo i migliori scrittori.

Andrea Vitali. Un bel sogno d’amore. Garzanti 2013, «Narratori moderni» 17,60 €

Daniele Leone
@DanieleLeone31

Foto in copertina: www.rsi.ch

Share and Enjoy

  • Facebook
  • Twitter
  • Delicious
  • LinkedIn
  • StumbleUpon
  • Add to favorites
  • Email
  • RSS

Ti è piaciuto questo articolo? Fallo sapere ai tuoi amici

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

 
Per inserire codice HTML inserirlo tra i tags [code][/code] .

I coupon di Wakeupnews