Il nuovo libro di Alicia Giménez-Bartlett – Gli onori di casa

Il nuovo libro di Alicia Giménez-Bartlett

Gli onori di casa - la copertina

E’ uscito in tutte le librerie il nuovo libro di Alicia Giménez-Bartlett, Gli onori di casa (Sellerio 2013, «La memoria» 15,00 €).

Il caso dell’omicidio del signor Siguàn è chiuso. La polizia non ha dubbi: il vecchio imprenditore, in una delle tante avventure con una ragazzina a pagamento, è caduto in una banale trappola. E’ stato drogato e rapinato. Ma accidentalmente si è svegliato a rapina in corso, costringendo il protettore della fanciulla a ucciderlo perché non parlasse. Poco importa se l’omicida, dopo un periodo di latitanza, sia stato trovato ammazzato a Marbella: non esiste alcun collegamento tra i due episodi. Il primo è stato un omicidio d’impulso, il secondo un regolamento di conti della malavita.

O forse no. Perché a cinque anni di distanza dai sanguinosi eventi, la seconda moglie del signor Siguàn, l’affascinante Rosalìa Piñeiro, si rivolge agli inquirenti chiedendo di riaprire le indagini, secondo lei svolte con eccessiva superficialità. L’inchiesta viene affidata a Petra Delicado e al suo goffo e fedele  vice Fermìn Garzòn. Inizialmente i due sembrano brancolare nel buio, vista la difficoltà a scavare in un passato piuttosto remoto: ma, mentre l’assistente rimane a lungo scettico sull’esistenza di piste differenti da quelle già battute, l’ispettrice decide di seguire l’istinto e si butta nell’inchiesta alla cieca per sparigliare le carte.

Quando una tragica morte mostrerà a Petra di aver toccato le corde giuste, la protagonista realizzerà di essere di fronte a una matassa ben più intricata e pericolosa di quanto non fosse emerso dalle indagini condotte anni prima e chiuse con troppa fretta e poco zelo. Si troverà a combattere contro il crimine organizzato e affarista che dall’Italia protende i suoi tentacoli fino alla Spagna, nella forma imprenditoriale, con cui trattava Siguàn, ma anche in quella militare e crudele, in cui l’anziano uomo d’affari è rimasto incastrato.

Petra e Fermìn dovranno viaggiare fino a Roma per sbrogliare gli intrecci emersi tra criminalità e affari. Ma sarà solo questo a celarsi dietro a una storia torbida, pericolosa e sepolta negli archivi della polizia? L’ispettrice e il suo assistente saranno costretti a indagare anche in rapporti famigliari irrisolti, tra presunte fedeltà e palesi infedeltà che forse nascondono qualcosa in più di banali rancori e blandi affetti. Solo l’intuito e la perseveranza della Delicado, aiutata da Garzòn, sapranno far emergere la cruda verità dietro l’intricata apparenza, non prima che però l’indagine li abbia portati a scavare anche dentro sé stessi e alle proprie relazioni.

Con Gli onori di casa (Sellerio 2013, «La memoria» 15,00 €), l’ispettrice Petra Delicado torna protagonista in un romanzo di Alicia Giménez-Bartlett, quattro anni dopo Il silenzio dei chiostri (Sellerio 2009, «La memoria» 15,00 €), assieme all’assistente Fermìn Garzòn: i due costituiscono una coppia ben riuscita e piuttosto originale nel panorama letterario internazionale, assimilabili solo, secondo una parte della critica, alla coppia Key Scarpetta e Pete Marino dei romanzi di Patricia Cornwell.

Il nuovo libro di Alicia Giménez-Bartlett

Alicia Giménez-Bartlett viaggi.repubblica.it

Petra è una donna scontrosa, assai poco flessibile e insofferente alle formalità e alle apparenze. Fermìn è goffo, tradizionalista, ma anche esperto e deciso sul lavoro. In questo romanzo si trovano trascinati in una situazione originale per entrambi: l’indagine sui rapporti famigliari della vittima li costringerà a guardarsi dentro e ad analizzare, più o meno volontariamente, anche le proprie relazioni, così diverse come percorso: Petra è al terzo matrimonio, mentre Fermìn ha solo una moglie. Lei appare eternamente insoddisfatta, lui non ama porsi troppi dubbi. Forse non è possibile capire chi abbia ragione, ma certamente la tematica, ben affrontata dall’autrice, sposta di qualche metro il romanzo dal semplice giallo verso il genere di formazione.

Nel complesso  Alicia Giménez-Bartlett regala un thriller ben costruito nell’intreccio, con personaggi a caratteri forti e assai efficacemente descritti, alle prese con i quotidiani problemi dell’esistenza e al tempo stesso con un lavoro che li porta a confrontarsi con realtà molto più crudeli, complesse e spietate rispetto all’immaginario collettivo.  Anche se talvolta i dialoghi appaiono un po’ forzati, al lettore resta l’impressione di un romanzo godibile e certamente appassionante e di una protagonista, Petra Delicado, così carica di perseveranza, intelligenza e umana fragilità, in cui molte donne, ma forse anche diversi uomini, non faticheranno a identificarsi.

Alicia Giménez-Bartlett. Gli onori di casa. Sellerio 2013 «La memoria» 15,00 €

Daniele Leone

@DanieleLeone31

Share and Enjoy

  • Facebook
  • Twitter
  • Delicious
  • LinkedIn
  • StumbleUpon
  • Add to favorites
  • Email
  • RSS

Ti è piaciuto questo articolo? Fallo sapere ai tuoi amici

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

 
Per inserire codice HTML inserirlo tra i tags [code][/code] .

I coupon di Wakeupnews