Il mood estivo in ‘Waiting For The Sun’. Montauk Hotel, stanza 013

Esplorando mondi sonori che rievocano l'estate con Montauk Hotel. I protagonisti di questa avventura sono i The Doors con l'estatico 'Waiting For The Sun'

waiting for the sun

Esplorando Waiting For The Sun, disco estivo per nascita e spirito (joyello.net)

California, terra mitica dove il sole irradia gli abitanti sino all’animo, landa fatata che ha funto da sfondo pittoresco alla musica prodotta da migliaia di musicisti. California, un’oasi americana che ha partorito pietre miliari della musica che portano il nome di The Beach Boys, Grateful Dead, The Byrds, The Doobie Brothers e molti altri ancora. Nonostante appartengano a generi differenti, le rock band californiane portano sempre in seno alla propria indole musicale quella magica solarità che contraddistingue la loro terra d’origine. L’interdipendenza fra un gruppo musicale e il suo background culturale e naturalistico sembra più che mai plausibile se si analizza la vicenda di una delle più celebri della storia del rock, nata proprio vicino alle acque che bagnano Los Angeles nel lontano 1965.

MONTAUK HOTEL, STANZA 013 - Proprio i Doors, icona intramontabile dell’acid rock, della psichedelia e del blues rock, hanno offerto un contributo essenziale alla musica proponendo un sound dal gusto onirico e ondeggiante, come se fosse continuamente cullato dalle onde dell’Oceano Pacifico. Proprio ascoltando Waiting For The Sun, disco pubblicato dai Doors nell’estate del 1968, divenuto quattro volte d’oro e due di platino, si può arrivare a carpire quella brezza rilassante e tiepida che soavemente trasporta lo spirito sulle spiagge californiane.

IL MOOD ESTIVO DI WAITING FOR THE SUN - Waiting For The Sun è stato considerato dalla critica come uno dei dischi più commerciali dei Doors, dalle sfumature rock più attenuate rispetto ai due precedenti. Questo non gli preclude però di mandare un messaggio forte e che ben si addice a occupare la classifica dei dischi estivi più amati al mondo. Hello, I love You è la prima traccia di Waiting For The Sun e, con il suo sound fresco e blueseggiante, racconta una storia di innamoramento fulmineo fra un giovane e una ragazza che cammina per strada. Pare che Jim Morrison l’abbia scritta dopo aver incontrato una donna attraente sulla spiaggia.

Una delle storie d’amore del rock più seguite al mondo: Jim Morrison e la sua Pamela, protagonista di Love Street (outsidersmusica.it)

DENTRO IL DISCO - Inguaribilmente romantica e soave, Love Street è un’ode all’amore che tesse, con delicatezza, la storia fra Jim Morrison e Pamela Courson. Il brano nacque dapprima sotto forma di poema dalla mente di Jim Morrison che, assieme alla storica compagna Pamela, era solito affacciarsi dal balcone per ammirare gli hippy che passeggiavano per via Rothdell Trial, strada dove era situata la loro casa all’altezza del civico 8021 (Il brano infatti inizia con il verso «She lives on Love Street» che si riferisce all’amata Pamela). La strada fu ribattezzata dai due come “love street” sia perché era attraversata da folti gruppi di figli dei fiori sia perché rievocava loro degli attimi di felicità.

PSICHEDELIA, POESIA E BREZZA D’ESTATE - La psichedelica e oscura Not To Touch The Earth collega Jim Morrison con l’amore per la poesia. Il testo del brano proviene infatti da una delle poesie del Re Lucertola contenute nella collezione Celebration of The Lizard e si rifà al cinquantanovesimo capitolo de Il ramo d’oro di James Frazer, antropologo scozzese i cui studi hanno influenzato profondamente l’arte creativa di Jim Morrison. L’apoteosi della vena nostalgica e decadente dei Doors si mostra sulle note di Summer’s Almost Gone, dove l’eterea bellezza dell’estate – e della felicità - appassiscono sopra un beat rallentato. E dopo la calda estate torna l’inverno che in Wintertime Love si configura come uno scenario romantico dove i due innamorati possono cogliere l’occasione di riscaldarsi a vicenda.

I Doors nel 1966, un gruppo che ha cambiato la storia del rock (blog.spintr.com)

GUERRA, SUONI ESOTICI E PENSIERI LONTANI - Un rock accattivante dove risuonano ritmi marziali scorre intorno a Unknown Soldier, un brano scritto da Morrison per denunciare la guerra in Vietnam. Un tocco di passionale sound iberico accompagna Spanish Caravan, un brano che guarda alle bellezze naturalistiche di Spagna e Portogallo il cui mare trasporta la musica dei Doors in un’atmosfera esotica e psichedelica. Una dimensione desertica funge da sfondo al brano-cantilena My Wild Love che si snoda a mo’ di rituale per decantare le stregonerie dell’amore. Dopo un beat rock dalle venature blues di We Could Be So Good Togheter arriva la fascinosa Yes, The River Knows dove il sogno naturalistico si interseca con un sound sottile, intimistico e toccante.

IL CONTROVERSO SIGNIFICATO DI ‘FIVE TO ONE’ - A chiudere Waiting For The Sun spicca Five To One, un brano controverso e considerato controtendenza rispetto ad alcune filosofie del periodo che supportavano il movimento hippie. Sull’origine di Five To One esistono numerose teorie e leggende che ipotizzerebbero la sua derivazione dal rapporto fra bianchi e neri, al taglio delle dosi di eroina consumate da Pamela o dal racconto di Dylan Thomas intitolato The Fight. Il brano potrebbe nascondere dei tratti sovversivi e di protesta anche nei confronti del movimento hippie. Jim Morrison criticò aspramente i figli dei fiori ritenendoli un gruppo di giovani “medio borghesi” e “naif” proponendo delle opinioni totalmente discordanti rispetto al periodo storico in cui furono elargite.

Laguna Beach, uno degli scenari californiani che ha influenzato spiritualmente e musicalmente i Doors (jamesstjames4re.com)

I DOORS, LA CALIFORNIA: UNA STORIA INFINITA - Waiting For The Sun resta un disco dalle mille sfaccettature che passa dalle tematiche leggere e mielose a quelle più seriose e struggenti come la guerra e l’ideologia politica. Il collante che lega l’intero disco è proprio il suono, quel filo invisibile che unisce indissolubilmente i Doors alla California e al suo mood eternamente estivo.

Foto preview: kesseljunkie.com

Rachele Sorrentino

@rockeleisrock

Share and Enjoy

  • Facebook
  • Twitter
  • Delicious
  • LinkedIn
  • StumbleUpon
  • Add to favorites
  • Email
  • RSS

Ti è piaciuto questo articolo? Fallo sapere ai tuoi amici

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

 
Per inserire codice HTML inserirlo tra i tags [code][/code] .

I coupon di Wakeupnews