Il Mondiale 2006? Per la FIFA lo ha vinto la Francia…

Blatter rifila l’ennesimo sgarro agli azzurri, dopo la mancata premiazione del 2006. Abete fa la voce grossa, ma il pallino del gioco è in mano al padre-padrone della Federazione Internazionale: si rischia un nuovo caso-Moreno?

di Francesco Guarino

Il presidente FIFA Joseph Blatter

Che a Blatter non fosse andato giù il trionfo dell’Italia nel 2006 è cosa nota. Il presidente FIFA, il 9 luglio di quattro anni fa, avrebbe voluto consegnare la Coppa tra le mani del capitano francese Zinedine Zidane, incoronandolo contestualmente miglior giocatore del torneo e candidandolo idealmente anche al Pallone d’oro. Com’è andata lo sappiamo tutti, anche se sono in pochi forse a ricordare che Blatter, stizzito dal risultato finale, non si fece vedere alla premiazione, delegando il presidente dell’UEFA Johansson a consegnare il trofeo agli azzurri. Seguirono dichiarazioni imbarazzanti (“La Francia non ha meritato questa sconfitta”) alle quali l’Italia calcistica rispose con dei pernacchi dalla risonanza vagamente vuvuzeliana. Il vecchio istrione, però, covava la serpe in seno. E alla prima occasione buona ha fatto lo sgarro: durante il concerto a Soweto del 10 giugno 2010, evento musicale che ha preceduto l’inaugurazione ufficiale dei Mondiali, la Coppa è stata simbolicamente riconsegnata agli organizzatori sudafricani da Patrick Vieira. Nessuna naturalizzazione dell’ultimo minuto: è proprio il centrocampista centrale della Francia sconfitta dagli azzurri a Berlino nel 2006.

ABETE FURIOSO – Per quanto simbolico – la riconsegna ufficiale della Coppa è avvenuta nel dicembre 2009 da parte dei dirigenti della FIGC – il gesto si carica di notevoli significati mediatici e si tinge di giallo, soprattutto perché nessuno della delegazione azzurra era stato avvisato su ciò che sarebbe avvenuto il 10 giugno all’Orlando Stadium di Soweto. Uno scarno invito informale era pervenuto a Pirlo, infortunato e quindi ipoteticamente disponibile, ma il regista azzurro aveva declinato per la necessità di sottoporsi agli accertamenti medici necessari. Così la FIFA ha pensato bene, davanti ad uno stadio stracolmo che ballava sulle note del tormentone Waka Waka, di far consegnare (e sollevare) la Coppa da un giocatore che il trofeo quattro anni fa l’ha solo sfiorato, senza neanche considerare l’idea di invitare ufficialmente un giocatore o dirigente italiano. Durissima la reazione della federazione azzurra, che ha chiesto le scuse ufficiali della FIFA per bocca del Presidente della Federcalcio Giancarlo Abete. La risposta dei quartieri alti di Zurigo è stata piuttosto evasiva («La riconsegna ufficiale era già avvenuta, l’evento di Soweto aveva solo una valenza simbolica») e l’Italia ha deciso di rispondere a modo suo: porte del ritiro chiuse in faccia alle telecamere ufficiali della FIFA.

L'incubo azzurro Byron Moreno espelle Totti ai Mondiali del 2002

BLATTERATE – La pesante mancanza di rispetto nei confronti dell’Italia non è certo l’unica macchia sul curriculum del presidente FIFA: qualche anno fa fece scalpore la sua proposta dall’indiscutibile caratura tecnica di utilizzare pantaloncini più corti e sexy per aumentare l’appeal del calcio femminile. Le risposte delle addette ai lavori meritano una quasi pleonastica censura. Aggiungiamoci la storica quanto inspiegabile (o forse no) avversione all’ingresso delle tecnologie del calcio e il quadro è completo. La presidenza di Blatter è tuttavia indiscutibile: la sua poltrona è letteralmente blindata dai voti delle federazioni minori asiatiche ed africane, alle quali ha regalato 2 degli ultimi 3 mondiali (Corea 2002 e Sudafrica 2010). E i voti di Taiwan e del Sudan valgono quanto quelli di Italia e Germania, anche se il rapporto tra i praticanti è di 1 a 1000. La provocazione che stiamo per lanciare è pesante, ma non crediamo sia così campata in aria: in pura tradizione blatteriana simil-Corea 2002, scommettiamo il SudAfrica passerà il turno (con qualche aiutino arbitrale, se necessario) e l’Italia-criticona incapperà in un nuovo Byron Moreno?

Foto: Timeslive.Com.Za, TgCom.It

Share and Enjoy

  • Facebook
  • Twitter
  • Delicious
  • LinkedIn
  • StumbleUpon
  • Add to favorites
  • Email
  • RSS

Ti è piaciuto questo articolo? Fallo sapere ai tuoi amici

4 Risponde a Il Mondiale 2006? Per la FIFA lo ha vinto la Francia…

  1. avatar
    Anonimo 14/06/2010 a 16:28

    Non si riesce a capire come “Il potere” di alcuni individui possa durare così a lungo…

    Rispondi
  2. avatar
    Francesco Guarino 16/06/2010 a 16:29

    Quello di Blatter non è nè più nè meno che un mero calcolo politico: Germania 2006 infilata nel mezzo di Corea 2002, SudAfrica 2010 e Brasile 2014. Quattro continenti diversi, tenendo accuratamente in minoranza l’Europa che gli rema contro da anni. Per me la cosa più vergognosa è l’assoluta riluttanza all’ingresso dele tecnologie nel calcio: sembra che voglia mantenere apposta viva una zona d’ombra, all’interno della quale non vuole che si faccia luce più accuratamente.

    Rispondi
  3. avatar
    Ross 30/07/2011 a 19:08

    -.- la cosa dei pantaloncini più corti e sexy è assurda! e così anche il fatto di voler omettere le tecnologie dal calcio (come ha detto francesco guarino sembrerebbe per “nascondere” qualcosa)…. e la “ripicca” di aver mandato un sostituto a consegnare la coppa agli azzurri è penosa -.-” ma insomma se lui voleva che vincesse la francia ok, ognuno tifa quel che gli pare… ma quel gesto è stato penoso! in fondo secondo me l’importante è averla vinta la coppa! poi se quel vecchio rimbambito non manda giù il boccone affaracci suoi XD

    Rispondi
  4. avatar
    Anthony Flammini 12/07/2016 a 00:40

    Eh si eh,quel Blatter che si è dovuto dimettere per gli scandali di corruzione per il mondiale assegnato ai tedeschi,quella carica che non fece ripetere la partita vinta dalla Francia con scorrettezze enormi e gol di mano su una grande Irlanda di Trapattoni,quel Blatter super indagato con il suo amico Platini corrotti a livelli massimi,quel Blatter che dopo Moreno con la Corea non si degnò di dire una sola lettera della parola scusa,sempre ai danni del solito Trapattoni,parliamo di quel Blatter? Meglio così che sennò l’avrebbe imbrattata di merda la coppa del Mondo!

    Rispondi

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

 
Per inserire codice HTML inserirlo tra i tags [code][/code] .

I coupon di Wakeupnews