Il mini cervello in 3D che funziona come uno vero

cervello in 3 D

Un nuovo modello tridimensionale, creato con proteine della seta e gel di collagene, che imita le funzioni neurali di base. Credit Tufts University

Assomiglia ad una piccola ciambella, ma in realtà è un mini cervello in 3 D realizzato dagli scienziati della Tufts University di Boston,  capace di replicare le funzioni di un vero organo. Grazie alle proteine della seta e al collagene, gli studiosi sono stati in grado di creare un cervello tutto somigliante all’organo di un topolino, sia dal punto di vista funzionale sia strutturale. Lo studio è stato pubblicato sulla rivista Proceedings of the National Academy of Sciences, e ciò che più lo caratterizza è la struttura per moduli che replicano l’organizzazione in strati della corteccia cerebrale.

IL MINI CERVELLO IN 3 D – I bioingegneri hanno prodotto una sorta di rudimentale sostanza grigia e sostanza bianca, su cui – come delle piante rampicanti – possono allungarsi le terminazioni nervose, ovvero gli assoni che costituiscono il collegamento tra neuroni. Quando gli scienziati hanno simulato una lesione traumatica, i neuroni del cervello tridimensionale hanno iniziato a rilasciare segnali elettrici e chimici simili a quelli del cervello di un animale ferito.

In termini di somiglianza meccanica al cervello, l’imitazione è buona”, ha detto James J. Hickman, un professore di Tecnologia e Nanoscienza presso la University of Central Florida, che non era coinvolto nella ricerca. “Sono stati in grado di ripetere il massimo livello di funzione dei neuroni. È il modello migliore che abbia visto “.

Il minicervello è rimasto ‘in vita’ per mesi comportandosi come un organo vero, ovvero rilasciando neurotrasmettitori che consentono la comunicazione tra neuroni e impulsi elettrici. Nel team fa parte anche l’italiano Fiorenzo Omenetto, che lo ha studiato dal punto di vista biochimico e fisiologico.

SVOLTA NELLA RICERCA – È la prima volta che gli scienziati sono stati in grado di imitare in laboratorio, così strettamente, le funzioni del cervello. La maggior parte degli studi sul cervello umano si basano infatti su animali o su parti prelevati dopo la morte; entrambi utili ma con dei limiti. Un traguardo importante che porterà gli studiosi a replicare con i neuroni umani quanto fatto con quelli di topo e studiare come malattie, traumi e trattamenti medici possono influenzare il cervello senza i costi e le sfide etiche delle sperimentazioni cliniche sulle persone.

 Redazione

Share and Enjoy

  • Facebook
  • Twitter
  • Delicious
  • LinkedIn
  • StumbleUpon
  • Add to favorites
  • Email
  • RSS

Ti è piaciuto questo articolo? Fallo sapere ai tuoi amici

Una risposta a Il mini cervello in 3D che funziona come uno vero

  1. Pingback: Usa, creato mini-cervello in 3D – TGCOM | Sindacato UNSIAU

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

 
Per inserire codice HTML inserirlo tra i tags [code][/code] .

I coupon di Wakeupnews