Il matrimonio, coronamento di una storia d’amore, ma quante difficoltà!

Sposarsi oggi: l’87.5% vorrebbe più aiuto dallo Stato. Una ricerca su  come le coppie italiane mettono su famiglia

di Redazione

newly-weds pictogram 5Altro che “due cuori e una capanna”: sposarsi è una questione complessa che richiede decisioni importanti su aspetti pratici, finanziari e  relazionali. Matrimonio.it, il sito internet dedicato agli sposi più visitato in Italia, ha realizzato fra i suoi utenti un sondaggio a cui hanno risposto 1.450 persone, per scoprire come si mette su famiglia. Ha chiesto alle sposine della sua community – la più attiva in Italia, con oltre 3 milioni di messaggi scambiati – di rispondere a quesiti circa la scelta della casa ed alcuni aspetti della gestione economica. I risultati del sondaggio, analizzati anche su base macro-regionale, hanno evidenziato importanti differenze nei comportamenti degli sposi residenti al Nord, Centro o Sud del nostro paese.

Per una neo- famiglia su 4 in dote lenzuola, asciugamani e un trilocale

La principale spesa che le giovani coppie devono affrontare risponde alla voce casa: il 43,8% accende un mutuo per acquistarla, della restante parte, il 22.6% prende la via dell’affitto e, una nutrito 25.8% di privilegiati riceve la casa dalla propria famiglia d’origine, che si conferma punto d’appoggio essenziale per i giovani italiani. Al Centro e al Sud il “nido d’amore” viene regalato addirittura in un caso su tre (31.3%). Chi non ha questa fortuna ricorre alla banca: al Nord una neo-famiglia su due accende un mutuo, al Sud invece la percentuale scende al 34.6%, circa 9 punti in meno rispetto al valore su base nazionale.

Nord a favore delle prove generali, al Sud niente convivenza

Nel 51% delle neo-famiglie, la casa dove si va a vivere da sposati è nuova per entrambi; il 27% del campione resta invece nell’appartamento che già condivideva per una convivenza. Al Sud, la scelta della convivenza è molto meno diffusa: infatti oltre il 73% delle coppie dividono il tetto solo dopo il matrimonio, scegliendo un’abitazione totalmente nuova. In parallelo  la convivenza prima del matrimonio è giudicata  estremamente necessaria dal 33,9% delle coppie del Nord, ma appena dal  14,5% delle coppie meridionali.

Casa in campagna o in periferia, ma lontano da mamme e suocere

Contrariamente a quanto si potrebbe pensare nel nostro paese, la vicinanza ai genitori dell’uno o dell’altro, nella metà dei casi non conta “per nulla”. Anzi, esiste un 12,5% di coppie che prende “molto” o “abbastanza” in considerazione un voluto allontanamento dalla famiglia di origine.Però, a poter scegliere la casa esclusivamente perché piace il posto in cui si trova è solo il 22% delle coppie, il compromesso economico prevale nel 62,3% dei casi.

Tra centro e periferia vincono decisamente la campagna (36,6%) e l’hinterland (35,6%)  mentre la città è preferita dal 27,8% degli interpellati; la campagna in particolare prevale come scelta al Nord (41%) mentre le coppie del Sud hanno una preferenza maggiore per le zone periferiche (41,3%). Riguardo al tipo di casa, le coppie si orientano soprattutto verso trilocali, misura preferita al Nord (37,1%) e al Centro (26,8%), e quadrilocali, scelti al Sud dal 32,7%.

Lavoro non è sinonimo di sicurezza: l’87,5% delle coppie vorrebbe maggiore aiuto dallo Stato

In questo contesto, le difficoltà legate al mondo lavorativo ed economico pesano nella formazione delle neo-famiglie italiane: nel 40,2% dei casi gli interpellati si sono detti “molto” o “abbastanza” d’accordo sul fatto che la propria condizione lavorativa possa rimandare il momento del matrimonio.

Fonte: Matrimonio.it

foto: www.sxc.hu

Share and Enjoy

  • Facebook
  • Twitter
  • Delicious
  • LinkedIn
  • StumbleUpon
  • Add to favorites
  • Email
  • RSS

Ti è piaciuto questo articolo? Fallo sapere ai tuoi amici

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

 
Per inserire codice HTML inserirlo tra i tags [code][/code] .

I coupon di Wakeupnews