Il giuramento al Quirinale, nasce ufficialmente il governo Renzi

Matteo Renzi e i sedici ministri hanno giurato al Quirinale. Al via il nuovo governo

renzi

Matteo Renzi

Nasce il governo Renzi con il giuramento del neo presidente del Consiglio e i sedici ministri. Renzi ieri pomeriggio, dopo ben due ore e mezza di colloquio con il presidente della Repubblica Napolitano, ha accettato l’incarico e ha letto i nomi dei ministri scelti. Tantissimi i giornalisti presenti anche oggi.

MINISTRI E MINISTERI – «Giuro di essere fedele alla Repubblica, di osservarne lealmente la Costituzione e le leggi e di esercitare le mie funzioni nell’interesse esclusivo della nazione». Questa la frase di rito pronunciata da Matteo Renzi, che ha giurato nelle mani del Capo dello Stato, subito seguito dai ministri incaricati:

Graziano Delrio, sottosegretario alla presidenza del Consiglio

Angelino Alfano, ministero dell’Interno

Roberta Pinotti, ministero della Difesa

Federica Guidi, ministero dello Sviluppo economico

Maurizio Martina, ministero delle politiche agricole

Giuliano Poletti, ministero del Lavoro

Dario Franceschini, ministero della Cultura

Andrea Orlando, ministero della Giustizia

Pier Carlo Padoan, ministero dell’Economia

Federica Mogherini, ministero degli Esteri

Beatrice Lorenzin, ministero della Salute

Maurizio Lupi, ministero delle Infrastutture e dei Trasporti

Gianluca Galletti, ministero dell’Ambiente

Stefania Giannini, ministero dell’Istruzione e della ricerca

Maria Elena Boschi, ministero delle riforme e dei rapporti con il Parlamento

Marianna Madia, ministero della semplificazione

Maria Carmela Lanzetta, ministero degli Affari Regionali

Matteo Renzi ha vissuto l’intera cerimonia con tranquillità e sorridendo spesso. Un Renzi decisamente meno emozionato e teso di quello visto ieri prima e dopo l’incontro con Giorgio Napolitano.

IL TWEET DEL PREMIER – Prima di raggiungere il Colle, Matteo Renzi ha voluto manifestare con un tweet i suoi ringraziamenti per l’affetto e i messaggi che gli sono arrivati: «Grazie per i messaggi. Compito tosto e difficile. Ma siamo l’Italia, ce la faremo. Un impegno: rimanere noi stessi, liberi e semplici». Matteo Renzi, con il giuramento di oggi al Quirinale, diventa così il premier più giovane nella storia della Repubblica italiana.

Gian Piero Bruno

@GianFou

Foto: tg24.sky.it

Share and Enjoy

  • Facebook
  • Twitter
  • Delicious
  • LinkedIn
  • StumbleUpon
  • Add to favorites
  • Email
  • RSS

Ti è piaciuto questo articolo? Fallo sapere ai tuoi amici

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

 
Per inserire codice HTML inserirlo tra i tags [code][/code] .

I coupon di Wakeupnews