Il Giappone si ferma in memoria delle vittime

TOKYO – Tutto il Giappone si è fermato oggi alle ore 14:46 locali, le 7:46 in Italia, per prestare fede al ricordo delle vittime del terribile e devastante sisma/tsunami che ha colpito il suolo nipponico l’11 marzo scorso.

Da tutti i punti cardinali è stato osservato un minuto di silenzio. Anche a Tokyo, dove erano in corso infuocate e decise manifestazioni contro l’utilizzo dell’energia nucleare e la crisi ancora irrisolta della centrale di Fukushima.

Migliaia di persone si sono, dunque, riunite in ricordo della recente strage di innocenti per cause di forza maggiore, rispettando un intenso e sentito momento di raccoglimento con evidente commozione.

Il premier Naoto Kan si è recato a Kamaishi, prefettura di Iwate, per onorare della sua presenza la commemorazione di tre vigili del fuoco deceduti durante gli sforzi di salvataggio verso la popolazione dopo l’allerta sull’arrivo del tragico tsunami.

“Ascolto le indicazioni di tutti e spero di poterle accogliere nel secondo extra budget per poter accelerare al massimo la ricostruzione”, ha espresso il primo ministro riferendosi alla catastrofe abbattutasi sul nordest del paese e complice, attualmente, di ben 23.500 unità tra morti e dispersi.

(Foto preview: ANSA)

Redazione

Share and Enjoy

  • Facebook
  • Twitter
  • Delicious
  • LinkedIn
  • StumbleUpon
  • Add to favorites
  • Email
  • RSS

Ti è piaciuto questo articolo? Fallo sapere ai tuoi amici

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

 
Per inserire codice HTML inserirlo tra i tags [code][/code] .

I coupon di Wakeupnews