Il gentil sesso è più vulnerabile al fumo rispetto all’uomo

Parigi – Che il fumo faccia male è ormai noto a tutti, ma che nuoce più alla salute delle donne rispetto a quella degli uomini, un po’ meno. A confermarlo, invece, è il risultato di uno studio presentato dalla professoressa Elena Tremoli del dipartimento di Scienze Farmacologiche dell’Università di Milano, durante il Congresso della Società Europea di Cardiologia (ESC), in corso fino a mercoledì 31 agosto .

Secondo lo studio, infatti, sulle donne una sigaretta fa male al cuore delle donne come cinque per gli uomini. La ricerca ha preso in esame 1694 uomini e 1893 donne di cinque paesi (Finlandia, Svezia, Paesi Bassi, Francia e Italia), dimostrando che il fattore di rischio di malattie cardiovascolari nel gentil sesso per l’uso di ogni sigaretta si moltiplica, appunto, per cinque rispetto agli uomini. Tuttavia, la cosa non preoccupa le donne che non sembrano voler smettere di fumare. Anzi, il fenomeno del tabagismo è in costante aumento.

Il calcolo è stato fatto sulla base del numero delle sigarette consumate e della progressione della malattie cardiovascolari, tralasciando altri fattori di rischio come il colesterolo e la pressione. ”Indipendentemente da altri fattori come l’età, la pressione arteriosa, l’obesità, la classe sociale, l’organismo femminile è particolarmente vulnerabile agli effetti del tabacco”. A spiegarlo è la studiosa stessa, Elena Tremoli “Sappiamo – ha continuato la docente- che le donne sono naturalmente protette contro le malattie cardiovascolari, in particolare prima della menopausa. E questo porta ad avere meno attenzione nei confronti dei fattori di rischio per la salute femminile”.

Le patologie cardiovascolari provocano ogni anno circa 4,3 milioni di morti in Europa, 242.000 in Italia e sono sempre più rosa. Le donne sono circa il 20% di oltre un miliardo di fumatori nel mondo, anche se la cifra è destinata ad aumentare, in Italia le fumatrici sono 5,2 milioni (19,7%), gli uomini 5,9 milioni, (23,9%). Le signore che hanno detto addio alle bionde sono 2,6 milioni (il 9,8% di ex fumatrici), gli uomini 3,9 milioni (il 15,7). Fumo e alcol insieme poi, secondo un altro studio presentato, stanno costando cari alle donne europee, che rispetto agli uomini vivono più a lungo, ma peggio.

Redazione

Foto via salute.pourfemme.it; forumsalute.it

 

 

 

Share and Enjoy

  • Facebook
  • Twitter
  • Delicious
  • LinkedIn
  • StumbleUpon
  • Add to favorites
  • Email
  • RSS

Ti è piaciuto questo articolo? Fallo sapere ai tuoi amici

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

 
Per inserire codice HTML inserirlo tra i tags [code][/code] .

I coupon di Wakeupnews