Il Curvy Pride sbarca a Milano: il 6 giugno va in scena l’orgoglio morbido

Il 6 giugno il curvy pride sbarcherà a Milano (www.curvypride.it)

Il 6 giugno il curvy pride sbarcherà a Milano (www.curvypride.it)

MILANO – Il 6 giugno, nell’ambito delle iniziative di Expoincittà, Milano sarà teatro del Curvy Pride: un flash mob «per affermare una pluralità di modelli di bellezza e per la tutela della salute e la prevenzione dei disturbi alimentari, soprattutto a scuola, nella moda e nello spettacolo». Quale migliore occasione se non l’Expo milanese per lanciare a livello internazionale un messaggio di equilibrio e benessere che riguardi il modo in cui ognuno si rapporta con il cibo e impara a nutrire e amare il proprio corpo?

I CORPI PERFERTTI NON ESISTONO – Obiettivo del Curvy Pride è quello di insegnare soprattutto ai bambini e ai ragazzi che non esistono corpi perfetti. Come dichiara la stessa fondatrice di Curvy Pride, Marianna Lo Preiato, «I ragazzi e le ragazze devono fare dei loro difetti i propri punti di forza perché i corpi perfetti non esistono».

Dunque, sabato 6 giugno, a partire dalle ore 1.00 alla Casa dei diritti del Comune di Milano si terrà un dibattito su come mangiare correttamente e su come sviluppare adeguate abitudini alimentari. All’evento parteciperanno Barbara Christmann, redattrice, stilista di moda ed esperta del settore curvy; Giorgia Marino, fashion blogger, Alessandro Carella, blogger. Parteciperà al dibattito anche Emilio Franzoni dell’associazione Fanep, professore di neuropsichiatria infantile all’Università di Bologna e direttore dell’Unità operativa di neuropsichiatria infantile del Sant’Orsola-Malpighi. Alle 14.00, invece, si svolgerà in piazza San Carlo il flash mob rigorosamente fucsia per affermare il diritto a un’idea di bellezza che non discrimini, perché la bellezza non ha taglia!

Il curvy pride di Bologna nel 2013 (www.cimettolacurva.it)

Il curvy pride di Bologna nel 2013 (www.cimettolacurva.it)

NO ALLE PUBBLICITA’ DANNOSE – Nadia Monti, assessore ai Giovani del Comune di Bologna, ha spiegato di aver proposto un disegno di legge che introduce nel codice penale l’articolo 580-bis che parla di istigazione al ricorso a pratiche alimentari idonee a provocare l’anoressia o la bulimia come le pubblicità che propongono modelli sbagliati di bellezza e risultano ingannevoli.

L’ASSOCIAZIONE CURVY PRIDE – Il Curvy Pride è nato come un flash mob ideato da Marianna Lo Preiato nel 2013 ed è diventato un’associazione che ha come obiettivo la promozione della pluralità dei modelli di bellezza. Nel manifesto dell’associazione si legge:

Insieme per diffondere il messaggio “la bellezza non ha taglia” attraverso incontri ed eventi; raccogliere fondi da destinare alle associazioni che si occupano dei disturbi del comportamento alimentare; aiutare le persone che vivono con disagio il rapporto con il proprio corpo; diffondere la filosofia Curvy, intesa come libertà di amare il proprio corpo a prescindere dalla taglia o dal peso

Per maggiori informazioni sull’associazione o iscrizioni, visitate il sito internet www.curvypride.it.

Mariangela Campo

 

Share and Enjoy

  • Facebook
  • Twitter
  • Delicious
  • LinkedIn
  • StumbleUpon
  • Add to favorites
  • Email
  • RSS

Ti è piaciuto questo articolo? Fallo sapere ai tuoi amici

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

 
Per inserire codice HTML inserirlo tra i tags [code][/code] .

I coupon di Wakeupnews