Il crowdfunding per prendersi sul serio

Salvi grazie al crowdfunding: il finanziamento online, dal basso, che una ne pensa e cento ne fa. Scopri come finanziare il tuo progetto

crowdfundingLa necessità fa virtù. Detto consacrato, famoso e valido sotto diversi punti di vista ed infiniti ambiti, che viene in mente in maniera automatica se si parla di crowdfunding, la strategia di finanziamento dal basso che negli ultimi tre anni ha registrato uno sviluppo importante. Vuoi per la scarsa disponibilità economica all’investimento e al risparmio, vuoi per le opinabili scelte di chi è chiamato ad amministrare le poche risorse comuni stanziate infatti, il crowdfunding è diventato l’angolo di opportunità per tanti comuni mortali che vogliono credere ancora nel valore delle idee e, prima di tutto, dell’essere presi sul serio.

CROWDFUNDING OLTRE IL SEMPLICE FINANZIAMENTO DAL BASSO – Senza dubbio, il fine ultimo di ogni progetto di crowdfunding resta la raccolta fondi per la realizzazione di un progetto. Ognuno può valutarlo e riconoscergli una contribuzione, sta a chi lo pianifica attirare, coinvolgere e accalappiare il contribuente; per questo diventa uno strumento virtuale di sostegno sociale e, allo stesso tempo, un’agorà di opportunità per le più diverse iniziative, che vengono valutate fin dal modo in cui si sceglie di proporle. Perché nel crowdfunding sono proprio le strategie che circondano la modalità di presentazione e promozione dell’iniziativa di turno a condizionare la scelta del donatore. Spesso, le idee promozionali più straordinarie sono poi quelle che raggiungono il budget auspicato, perché chi le ha cliccate ha trovato giusta la causa e soprattutto brillante la presentazione! È il caso delle due sorelle gemelle che si sono incontrate per caso da adulte e con il crowdfunding sono riuscite a fare il viaggio della loro vita, oppure di tanti, tantissimi progetti, dal cinematografico all’enogastronomico.

UN BIGLIETTO DA VISITA TRIDIMENSIONALE – Il bello del crowdfunding infatti, è la sua trasversalità crescente, che lo ha spinto fuori dai in contesti esclusivamente artistici e culturali, conquistando ben altri ambiti, che vanno dal commercio di diamanti alle forme di energie rinnovabili, tanto che esistono piattaforme specializzate, non solo per settore, ma talvolta anche per aderenza geografica, per il sostegno di uno sviluppo locale. È quanto confermano anche le Analisi delle Piattaforme Italiane di Crowdfunding, pubblicate sul finire del 2013 da Daniela Castrataro e Ivana Pais per l’Italian Crowdfunding Network, l’associazione senza scopo di lucro che si adopera per consentire un corretto sviluppo del crowdfunding in Italia, e agisce quale utile strumento per imparare a conoscerlo ed utilizzarlo.

UN ESCAMOTAGE ALLA CRISI? – I dati dell’anno passato riferiti al fenomeno crowdfunding sono talmente positivi da lasciar supporre che questa forma di sostegno orizzontale possa addirittura affermarsi quale valido escamotage materiale e sociale per il superamento della crisi economica attuale. Uno degli esempi più recenti riguarda Il Festival internazionale del giornalismo di Perugia, che con il crowdfunding non ha solo raggiunto, ma ha addirittura superato, il suo obiettivo di finanziamento, raccogliendo più di 100mila euro. Un miracolo, secondo uno dei fondatori del festival, Arianna Ciccone, che non ha dubbi su come le possibilità offerte dal crowdfunding possano rivelarsi straordinarie per un settore in crisi come quello dell’informazione. E l’idea infatti non è estranea neanche al settore delle inchieste giornalistiche, per la realizzazione delle quali ci si affida spesso ai finanziamenti crowdfunding.

SENZ’ALTRO UN’OPPORTUNITÀ – Restano moltissime le possibilità per il settore cinematografico, ambito fisiologicamente turbato dall’esigenza fundraising, geniale per mestiere, precario per tradizione. La Promio Film ad esempio è solo una di queste scommesse: una giovane produzione che, dopo i buoni risultati del suo primo cortometraggio, La Paura più grande di Nicola Di Vico, che sta girando tra festival europei e americani, si sono affidati al crowdfundung per finanziare il loro prossimo progetto. Il segreto, in questi casi è non farsi ingurgitare dalla paura più grande di tutte: quella di non poterci riuscire, perché sono solo le strade tracciate con determinazione ad arrivare a destinazione.

 

Valentina Malgieri

 

 

 

 

 

 

Share and Enjoy

  • Facebook
  • Twitter
  • Delicious
  • LinkedIn
  • StumbleUpon
  • Add to favorites
  • Email
  • RSS

Ti è piaciuto questo articolo? Fallo sapere ai tuoi amici

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

 
Per inserire codice HTML inserirlo tra i tags [code][/code] .

I coupon di Wakeupnews