I videogiochi degli anni Ottanta prendono vita in “Pixels”

Il regista di "Mamma ho perso l'aereo" Chris Columbus firma l'adattamento cinematografico di un cortometraggio divenuto virale in rete con protagonisti Pac-Man e Donkey Kong

Il banner del film

Il banner del film

Cosa accadrebbe se i videogiochi più famosi di sempre prendessero improvvisamente vita e invadessero la Terra riducendo le Sette Meraviglie del Mondo a piccoli quadratini elettromagnetici? Chiedetelo a Chris Columbus, il regista di Mamma ho perso l’aereo e dei primi due capitoli della saga di Harry Potter, che con il suo Pixels, al cinema dal 29 luglio, farà combattere un’improbabile squadra di nerd composta, tra gli altri, da Adam Sandler e Peter Dinklage (Tyrion Lannister de Il Trono di Spade) contro Pac-Man, Donkey Kong, Centipede, Space Invaders, e tanti altri indimenticabili personaggi dei videogame degli anni Ottanta.

PIXELS – LA TRAMA - Negli anni ’80, i giovani Sam Brenner (Adam Sandler), Will Cooper (Kevin James), Ludlow Lamonsoff (Josh Gad) e Eddie “The Fire Blaster” Plant (Peter Dinklage) sono giovani ragazzi imbattibili ai videogame della sala giochi. Vent’anni dopo, gli alieni fraintendono un filmato diffuso con alcuni personaggi dei classici videogames interpretando le parole di questi come una dichiarazione di guerra contro di loro e decidono perciò di attaccare la Terra usando i giochi come modelli per i loro assalti. Will Cooper, che nel frattempo è diventato Presidente degli Stati Uniti, si rivolge al suo amico d’infanzia Sam per salvare il mondo dalla distruzione ad opera di Pac-Man, Donkey Kong, Galaga, Centipede e Space Invaders, ai quali si uniranno il colonnello Violet Van Patten (Michelle Monaghan) come specialista di armi, e le vecchie conoscenze Ludlow Lamonsoff, divenuto esperto di teorie del complotto, e Eddie Plant, finito, nel frattempo, in galera.

Centipede attacca Londra in una scena del film

Centipede attacca Londra in una scena del film

UN OMAGGIO AGLI ANNI ’80 - C’è tanta, tanta nostalgia dei bei tempi andati in Pixels, elogio degli anni Ottanta a metà tra la favola e il racconto di fantascienza, ispirato a un cortometraggio del 2010 realizzato dall’esperto di effetti visivi Patrick Jean (ancora visibile su Vimeo), giunto sulla scrivania (o meglio, sul pc) degli sceneggiatori Timothy Dowling e Tim Herlihy, ai quali si è poi affiancato Chris Columbus alla regia, mentre Jean è divenuto produttore esecutivo. Un omaggio agli anni ’80 si diceva, perché nella sgangherata squadra di combattenti messa su dal Presidente degli Stati Uniti per combattere la minaccia aliena pixelata (nella quale figurano, tra gli altri, i notissimi Adam Sandler e Peter Dinklage) non si può non leggere un chiaro riferimento a Ghostbusters di Ivan Reitman, senza contare le tante citazioni di tutti i videogame da sala giochi che hanno fatto la storia: da Pac-Man a Centipede, da Space Invaders a Donkey Kong (la scena del combattimento tra i quattro improbabili eroi e la scimmia lancia-barili è una vera chicca).

Citazioni a parte, però, Pixels arranca con difficoltà durante le due ore di proiezione, a causa di un ritmo mal dosato e di una sceneggiatura titubante che non riesce a sfruttare appieno i momenti di maggiori ironia e azione, non riuscendo ad osare laddove si poteva e relegando i combattimenti contro i videogame negli ultimi venti minuti del film (probabilmente a causa del costo elevato che gli effetti visivi avrebbero comportato nel caso la durata delle battaglie fosse stata ampliata).

Sam (Adam Sandler), Violet (Michelle Monaghan), il Presidente Cooper (Kevin James) e Q*bert combattono contro Donkey Kong in una scena del film

Sam (Adam Sandler), Violet (Michelle Monaghan), il Presidente Cooper (Kevin James) e Q*bert combattono contro Donkey Kong in una scena del film

Pazienza comunque, gli adattamenti per il grande schermo ispirati a videogiochi di successo non sono mancati e non mancheranno: ad agosto sarà la volta di Hitman: Agent 47, l’estate prossima vedremo Warcraft con Dominic Cooper e Ben Foster, poi Assassin’s Creed con Michael Fassbender. E si vocifiera, inoltre, di adattamenti in fase di produzione del calibro di Angry Birds, The Last of Us e Splinter Cell. I gamers di tutto il mondo farebbero quindi meglio a prepararsi.

(Foto: comingsoon.it)

David Di Benedetti

@davidibenedetti

Share and Enjoy

  • Facebook
  • Twitter
  • Delicious
  • LinkedIn
  • StumbleUpon
  • Add to favorites
  • Email
  • RSS

Ti è piaciuto questo articolo? Fallo sapere ai tuoi amici

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

 
Per inserire codice HTML inserirlo tra i tags [code][/code] .

I coupon di Wakeupnews