I soldi non ci sono e nemmeno la salute

Un’indagine di Altroconsumo dimostra che un italiano su dieci ha deciso di risparmiare sulle  proprie cure

di Chiara Campanella

Un astuccio di aspirina

ROMA -  La salute è la cosa più importante. Lo ripetono i nostri nonni, ma non gli italiani che, in periodo di crisi, hanno rinunciato alle proprie cure. Non ci sono i soldi e, di conseguenza, non si presta attenzione alla propria salute.  Infatti, secondo un’indagine di Altroconsumo, un italiano su dieci ha deciso di risparmiare sulle cure mediche essenziali. Lo studio, condotto su un campione di oltre mille cittadini italiani di età compresa tra i 25 e i 75 anni, ha evidenziato come in particolare le famiglie a basso reddito (ma non solo), abbiano deciso di rinunciare alle viste mediche.

Le più colpite, ovviamente, sono le famiglie più povere, quelle con i malati cronici e i nuclei monoparentali. Non sono molti quelli che stipulano assicurazioni sanitarie mentre aumentano coloro che, messi alle strette, devono ricorrere ad un prestito. Secondo l’indagine ci si trova di fronte ad una spesa annua del 14% delle uscite destinato alle cure mediche, con una media mensile di 273 euro a persona.

Tra le cure più care quelle dal dentista, seguite dalle visite oculistiche e dall’acquisto di lenti a contatto o occhiali da vista, situazioni in cui un terzo degli intervistati ha dovuto chiedere un prestito per potervi accedere (la metà ha chiesto aiuto a familiari, mentre l’altro 50% è ricorso alla banca).

Ovviamente non si rinuncia solo alle cure per la propria salute. In primis, come avviene per il 40% degli italiani, non si fanno più acquisti di vestiario. Inoltre, una persona su tre ha smesso di andare al cinema o di passare serate al ristorante. Ai viaggi e alle vacanze, invece, ci si rinuncia di meno: solo il  20% degli italiani.

La cosa più triste, purtroppo, è che un diritto inalienabile come quello alla salute, insieme a molti altri, viene silenziosamente calpestato.

Share and Enjoy

  • Facebook
  • Twitter
  • Delicious
  • LinkedIn
  • StumbleUpon
  • Add to favorites
  • Email
  • RSS

Ti è piaciuto questo articolo? Fallo sapere ai tuoi amici

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

 
Per inserire codice HTML inserirlo tra i tags [code][/code] .

I coupon di Wakeupnews