I Metallica si scusano, non sapevano di aver diffidato una cover band

In un messaggio diramato tramite i social network, i Metallica si sono scusati con i "Sandman", che nei giorni scorsi avevano ricevuto una lettera di diffida proprio dal gruppo di Los Angeles

metallica

Alla fine sono arrivate anche le scuse. I Metallica non sapevano di aver diffidato una cover band (foto: tgdaily.com)

I Metallica si scusano, non sapevano di aver diffidato una cover band “colpevole” di aver utilizzato un logo di loro proprietà. Finisce così, nel giro di ventiquattro ore, una storia per certi versi incomprensibile, ma che aveva provocato notevoli tumulti anche tra i fan della popolare band statunitense. Alla fine, quella che sembrava l’ennesima denuncia “facile” dei Metallica, protagonisti nei primi anni del 2000 della battaglia contro Napster, si è rivelata un’azione spontanea di un avvocato troppo zelante, con il gruppo rimasto all’oscuro di tutto fino alla diffusione della notizia.

LA “COLPA” DELLA COVER BAND - In pratica, nei giorni scorsi la band canadese Sandman – nome che non a caso richiama esplicitamente una famosa canzone dei Metallica – ha ricevuto un decreto ingiuntivo in cui gli viene chiesto di non usufruire più dei logo dei Metallica per sponsorizzare i propri spettacoli attraverso i social network e Youtube. In particolare, la diffida richiamava l’uso di un logo molto simile a quello introdotto dai Metallica nel 2003 con l’uscita di St. Anger

LA LETTERA DI SCUSE – Alla fine però, i Metallica si sono scusati. Con una nota ufficiale, diffusa attraverso i canali social, la band ha difatti spiegato: «Abbiamo sentito che una cover band canadese è arrabbiata con noi. Ci risulta che una lettera gli sia stata inviata senza che noi (o il nostro management) lo sapessimo, fino a quando non è finita sul web. Fortunamente la band è stata così gentile da postarla, in modo che potessimo venirne a conoscenza e constatare che si è trattato di un eccesso di zelo da parte di un nostro avvocato, che l’ha inviata senza il nostro consenso.. Da sempre non solo apprezziamo le cover band, ma abbiamo iniziato come loro. Inoltre abbiamo anche registrato un doppio album di cover! Ricorderemo sempre quegli anni e continueremo ad apprezzare le tribute band, anche invitandole a supportarci negli anni in vari tour».

Carlo Perigli

Share and Enjoy

  • Facebook
  • Twitter
  • Delicious
  • LinkedIn
  • StumbleUpon
  • Add to favorites
  • Email
  • RSS

Ti è piaciuto questo articolo? Fallo sapere ai tuoi amici

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

 
Per inserire codice HTML inserirlo tra i tags [code][/code] .

I coupon di Wakeupnews